XIX mostra mercato del Tartufo marzuolo a Cigoli

Cigoli– La promozione del tartufo tramite la XIX mostra mercato del Tartufo marzuolo.

Il presidente dell’Assemblea toscana, Eugenio Giani, commenta con le seguenti parole: “Il tartufo è elemento distintivo della Toscana e come Consiglio regionale abbiamo voluto valorizzare tutte le iniziative, per la promozione gastronomica della nostra terra; con l’appuntamento di Cigoli si apre una stagione che arriva a fine anno e fa della Toscana una terra di tartufo a livello internazionale”.

Al via presso palazzo del Pegaso, la XIX mostra mercato del Tartufo marzuolo di Cigoli, frazione del Comune di San Miniato (Pisa), in programma da sabato 18 a domenica 19 marzo.

La consigliera regionale del territorio, Alessandra Nardini, spiega la presenza anche di eventi artistici, mostre e animazioni per bambini:  A Cigoli l’antica manifestazione sul tartufo apre le porte alla denuncia del femminicidio con l’esposizione ‘Rose Rosso Sangue’, una mostra di coraggio e di civiltà. Portare un tema così delicato e doloroso all’interno di un appuntamento tradizionale per il territorio credo sia una scelta intelligente e giusta. Una scelta cui dovremmo ispirarci ogniqualvolta ci approcciamo al tema dei diritti e delle pari opportunità. Perché è nella nostra quotidianità che dobbiamo saper guardare in faccia la gravità di quanto accade nel nostro Paese. Il rischio più grande che corriamo è quello di relegare la violenza delle donne a fatti di cronaca, lasciandoli distanti dai luoghi che realmente viviamo e condividiamo. Questa non è solo denuncia, ma costruzione di una coscienza collettiva e fruibile a tutti. Per questo ho accolto con grande piacere l’apertura della XIX mostra mercato all’esposizione collettiva – ha concluso – per la quale ringrazio Fabrizio Mandorlini, presidente dell’associazione Fiera del Libro Toscano, che ha ideato il percorso; un filo rosso di sangue che attraversa secoli di storia, ed arriva fino ai giorni nostri”.

Grazie a quaranta artisti, pittori e poeti, il paese viene trasformato, (fino al 2 aprile, inaugurazione venerdì 17 ore 18,30) in una vera e propria collettiva a cielo aperto dando vita alla mostra: le opere di grande formato sono state collocate sulle finestre delle abitazioni, in un percorso unico che accoglie i visitatori e non li lascia certo indifferenti.

By