Volterra capitale mondiale di Ju Jitsu

VOLTERRA – Sabato mattina alle 12, al termine dello stage che sarà tenuto dai maestri inglesi ed italiani di Ju Jitsu, ci sarà un ricevimento nella sala consiliare di Volterra con la consegna di un contributo per la ricostruzione al sindaco di Norcia, città che storicamente ospitava la manifestazione.

Appuntamento dunque da non perdere questo fine settimana a Volterra. Sabato 18 e domenica 19 marzo nel centro San Felice in via Fonda, si incontreranno delegazioni di tutta Italia dirette da Maurizio Silvestri, nono dan, il più alto grado al mondo della specialità. Di fronte si troveranno la rappresentativa inglese guidata da Garry Phillips di Liverpool. La manifestazione è organizzata in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Volterra. E’ prevista una notevole partecipazione di atleti che già dal mese di gennaio hanno “preso d’assalto” gli alberghi volterrani. La Coppa Italia, giunta alla trentesima edizione, si svolge per la prima volta in Toscana. La città che ha ospitato al manifestazione per tanti anni, Norcia, purtroppo non è più in grado di accogliere tanti atleti. Volterra è stata scelta come nuova sede per il suo alto valore storico e la disponibilità offerta dall’amministrazione comunale che, già nella scorsa estate, ha organizzato con gli atleti dello Zen club Livorno, una serata di ju jitsu in piazza dei Priori. Ma sia Silvestri che il sindaco Marco Buselli non dimenticano la cittadina umbra gravemente colpita dal sisma. Sabato mattina alle 12, al termine dello stage che sarà tenuto dai maestri inglesi ed italiani, ci sarà un ricevimento nella sala consiliare di Volterra: Buselli e Silvestri consegneranno al sindaco di Norcia un contributo per la ricostruzione. Nel pomeriggio di sabato inizieranno le gare a carattere nazionale, la sera ci sarà la cena di gala presso l’Hotel Villa Nencini. Al mattino si riparte ancora con gare nelle varie specialità (combattimenti e difesa personale). Quindi la disputa del trofeo Italia-Inghilterra.

By