Verso Pisa – Pistoiese. Gli arancioni a caccia di punti salvezza e di una vittoria all’Arena che manca da 39 anni

PISA – Cinque punti in quattro partite. L’obiettivo del rush finale di stagione per la Pistoiese lo ha tracciato l’allenatore Stefano Sottili.

Gli arancioni, alla luce di tutti i recuperi effettuati, adesso stazionano a quota 39 punti in classifica, +2 sulla zona playout, ma per il tecnico ex Varese e Carrarese la salvezza certa arriva a quota 44, anche perché la Pistoiese ha quasi tutti gli scontri diretti a sfavorita.

image

Per arrivare alla salvezza diretta senza play-out la squadra arancione deve necessariamente far punti anche all’Arena Anconetani, impresa tutt’altro che facile visto il momento (5 indisponibili), il rendimento esterno stagionale (arancioni vittoriosi in trasferta soltanto a novembre a Lucca ed a febbraio col Tuttocuoio) e la cabala (la Pistoiese non vince a Pisa da 39 anni). La gestione Sottili, finora, ha portato in dote 11 punti in due mesi con un ritmo abbastanza elevato considerate le altre squadre in lotta per la salvezza ma, mercoledì scorso contro il Santarcangelo, sicuramente la Pistoiese ha sprecato un’ottima occasione per avvicinarsi al traguardo. Una squadra oramai lontana parente di quella che, a dicembre, affossò il Pisa al “Melani” per 2-0 facendo venire i primi dubbi sul potenziale dei nerazzurri: diversi giocatori se ne sono andati e, a febbraio, anche Cristiano Lucarelli.

Sulla sfida dell’Arena, però, incombe come un macigno l’infermeria: Simone Calvano, fattosi male contro il Santarcangelo, anche se non al top andrà almeno in panchina. Almeno c’è la notizia confortante che per Luca Piana non ci sono problemi. Mancheranno di sicuro Luca Ricci, Golubovic, Celiento e Pacciardi.

Si ringrazia per la collaborazione i colleghi di Pistoia Sport. La foto sopra e’ di Giacomo Carobbi

By