Valeria Lago: “Sul garante dei disabili squallida pagina di protagonismo”

Il Capogruppo Fratelli d’ Italia a Cascina difende la scelta del Consiglio Comunale

“Prima i fatti come realmente accaduti. Il Movimento 5 Stelle porta in consiglio una mozione per istituire la figura del garante dei disabili, la maggioranza boccia la mozione perché fa tesoro delle esperienze non positive di altri comuni come ad esempio Pisa, dove di recente il garante dei disabili ha manifestato non poche perplessità sulla reale efficacia della sua funzione.

Pertanto la maggioranza ha deciso di rilanciare e di promuovere una figura analoga a quella del garante del disabile ma con una migliore funzionalità, grazie anche al fatto che l’ assessore Sonia Avolio ha ricevuto apposita delega. Difatti, l’ assessore sta ultimando le direttive per istituire un ufficio che assolva alle funzioni in oggetto, eppure in consiglio siamo stati tutti molto chiari. Allora, perché qualcuno improvvisamente si sveglia in preda a tanto artificiale sdegno ? A chi giova una polemica basata su fatti inconsistenti?

Ricordiamo a chi possiede solo memoria selettiva, che in questa scelta Cascina si accoda rispettivamente a Vicopisano, Calci , Vecchiano; tutti comuni senza la figura del garante del disabile così propriamente detta, ma che non sono dimentichi di questa necessità, semplicemente si sono organizzati diversamente.

Le amministrazioni devono nei fatti essere in condizioni di farsi da garante per i cittadini disabili, con atti amministrativi e nella politica quotidiana, individuando i percorsi che ritengono più appropriati. Cascina in questo sta facendo e farà la sua parte.

Quindi, tanto rumore per nulla. Speculare sulle disabilità per fare del personalismo è quanto di peggio si possa vedere nel panorama (pseudo) politico”.

By