Niles-Pisa. 25 anni di gemellaggio nel nome della Torre e della tecnologia

PISA – Venticinque anni di gemellaggio in città e’ arrivata la delegazione di Niles, la città americana di trentamila abitanti che si trova a pochi km da Chicago e il cui simbolo è una copia della Torre Pendente alta 25 metri realizzata negli anni ’30.

Insieme al sindaco Andrew Przybylo una delegazione di studenti per uno scambio con il nostro Liceo Buonarroti. Ad accogliere gli americani al loro arrivo martedì sera è stato il sindaco Marco Filippeschi durante un incontro in sala Regia: «Abbiamo un importante rapporto, in un mondo che cerca equilibri nuovi e che deve difendere valori che noi europei condividiamo con gli Stati Uniti. In questi anni Pisa è cresciuta con la vocazione della ricerca e dell’alta formazione, costruiamo una piattaforma di valori e obiettivi per sviluppare il nostro rapporto nei prossimi 25 anni”.

“Sulla tecnologia possiamo basare e stringere la nostra relazione – ha commentato il sindaco di Niles – noi abbiamo una slogan: “E’ possibile qui””. Il programma della cinque giorni comprende: visita della città, da piazza dei Miracoli al parco di San Rossore, dal nuovo porto di Boccadarno alle colonie recuperate del Calambrone, dalla Sala della Baleari durante la seduta del Consiglio Comunale agli Arsenali Repubblicani, dal Fortilizio della Cittadella alla Torre Guelfa.

By