Una nuova facoltà di medicina all’ospedale Cisanello. Accordo Regione, AOUP e Università

PISA – Accordo tra Regione Toscana, Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana e Università di Pisa per la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero universitario di Cisanello.

L’accordo, che è stato approvato stamani, lunedì 3 marzo, con una delibera di giunta, verrà siglato nelle prossime settimane, e consentirà di dare avvio entro il mese di aprile 2014 alla gare per la realizzazione del nuovo presidio, dove verrà trasferita interamente la facoltà di medicina. Con l’accordo, la Regione Toscana assegna all’AOU Pisana 29 milioni di euro, per metterla in condizione di acquisire la porzione del Santa Chiara di proprietà dell’Università. In questo modo, la Regione da un lato sostiene l’Università di Pisa, che non dovrà occuparsi della valorizzazione e dismissione di una porzione del Santa Chiara, dall’altro fa sì che la proprietà dell’intero complesso del Santa Chiara passi in capo ad un unico soggetto, consentendo così all’AOU Pisana di gestire tutte le procedure di valorizzazione e alienazione del complesso, ottenendo economie procedurali e possibilmente anche di scala, oltre a una maggiore flessibilità nel processo. Ad oggi il valore del complesso di Santa Chiara è stato stimato in 122,5 milioni di euro. L’accordo disciplina in maniera puntuale l’impiego delle economie derivanti dalla gara e prevede che vengano vincolate alla realizzazione delle ulteriori opere di urbanizzazione, messa in sicurezza idraulica e interventi sulle viabilità dell’area di Cisanello.

Riportiamo la dichiarazione integrale del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi: “E’ un accordo impegnativo e molto importante. Regione, Azienda Ospedaliera e Università con la loro intesa danno un forte impulso al completamento del nuovo ospedale e al recupero del complesso del Santa Chiara. Ora si deve procedere con il bando di gara per realizzare una delle più grandi operazioni di trasformazione urbana, di valorizzazione del sistema sanitario pubblico e di recupero e riuso in un centro storico oggi in campo in Italia. L’esito dell’impresa segnerà il futuro della città. E’ molto importante che, alla firma dell’intesa, la Regione abbia sottolineato l’impegno già assunto con l’Accordo di programma per la realizzazione delle opere di salvaguardia idraulica e per la viabilità. Il completamento dell’ospedale di Cisanello va fatto realizzando le opere necessarie e previste, quale la tangenziale Nord-Est, per cui nello scorso mandato si sono approvate le varianti urbanistiche e oggi c’è il progetto, realizzato dalla Provincia. Il Comune, tramite lo studio della PisaMo, ha aggiunto la programmazione della nuova tranvia, o meglio di un moderno filobus, con rapida cadenza, per collegare la stazione centrale al nuovo ospedale”.

20140303-181217.jpg

You may also like

By