Un ricordo indelebile: le foibe. Spettacoli per onorare le vittime

Cascina –  Due spettacoli per ricordare in onore delle vittime delle foibe. S’intitolano “Mia amatissima terra” e “Rumoroso silenzio”. L’assessore Luca Nannipieri afferma: “Ci teniamo molto alla commemorazione, tutte le stragi vanno ricordate. Non ci sono una memoria di serie A e una memoria di serie B”.

Andranno in scena oggi, 10 Febbraio 2017, nella città del teatro (Cascina) due spettacoli  per celebrare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe .

Il primo spettacoo s’intitola “Rumoroso silenzio – La maledizione dell’uomo è che dimentica” è scritto e diretto dal giovane regista Luca Andreini di soli 19 anni ed è stato rappresentato ieri in mattinata, risevato agli studenti.

«Lessi la storia di Luca lo scorso anno – spiega il sindaco Ceccardi– e mi colpì molto. Per questo ho proposto di rappresentare il suo spettacolo anche a Cascina. L’orrore non ha colore. Come Amministrazione comunale condanniamo ogni rigurgito negazionista sia per il Giorno della memoria, sia per il Giorno del ricordo. Le stragi del passato devono essere riportate alla memoria, devono essere conosciute e devono essere patrimonio di tutti».

Il secondo spettacolo si intitola “Mia amatissima terra – il dramma dei confini orientali, le foibe, l’esodo” è uno spettacolo della Fondazione Sipario Toscan Onlus, e sarà rappresentato alle ore 21.00 (ingresso 5 euro). Il testo è liberamente ispirato a “Julka ti racconto” di Daniele Bernardini e Luigi Puccini e ha come interpreti Livia Castellana, Martina Benedetti, Eleonora Di Vita, con la narrazione di Andrea Buscemi.

By