Toscana-Turchia: Incoming per 10 tour operators e agenzie di viaggio di Itambul

PISA – Sono 10, tra tour operators ed agenzie di viaggio di Istanbul, i soggetti che hanno fatto visita, dall’11 al 14 aprile, alle città di Pisa, Lucca, Volterra e San Gimignano apprezzandone le bellezze artistiche, architettoniche, le eccellenze gastronomiche e ricettive ed incontrando le imprese toscane del settore turistico in un B2B tenutosi a Pisa al quale hanno presenziato Cristina Martelli, Segretario Generale della Camera di Commercio di Pisa, Alberto Peruzzini, dirigente settore turismo di Toscana Promozione e Huseyn Cepni, general manager di Turkish Airlines presso l’aeroporto Galilei di Pisa.

image

L’iniziativa, organizzata dalla Camera di Commercio di Pisa in collaborazione con Toscana Promozione, è collegata all’apertura, dal giugno 2014, del volo Turkish Airlines Pisa – Istanbul, passato dalle originarie quattro frequenze settimanali alle cinque di inizio marzo scorso, forte del ragguardevole numero di passeggeri nei primi tre mesi di esercizio (ben 12.000) con un load factor (il fattore di riempimento dei posti a disposizione) pari al 78,7%.

Ma il legame tra l’Italia e la Turchia non è un fatto nuovo, risalendo addirittura all’ impero di Bisanzio con le fruttuose relazioni tra l’Anatolia e le repubbliche marinare. Rapporti che nei secoli si sono raffinati ed hanno investito la politica, il diritto, il commercio, la cultura e perfino la lingua, con molte parole ormai entrate nella terminologia della marina, del commercio, del mondo bancario e del linguaggio di ogni giorno.

Con una popolazione di 80 milioni di abitanti ed un età media di 32 anni, la Turchia è il diciassettesimo paese più popoloso al mondo, in forte crescita economica. Circondata da molti paesi produttori di idrocarburi, la Turchia sta inoltre diventando un centro fondamentale per il settore energetico, in prossimità geografica con il 72% dei giacimenti di gas ed il 73% di quelli di petrolio a livello globale.

Molto noto e apprezzato anche il brand Italia, associato ad elevata qualità dei prodotti e del modo di vivere, a stile, design, raffinatezza. Nel 2013, l’Italia si è collocata al quarto posto fra i partner commerciali della Turchia, esportandovi prodotti per 12,9 miliardi di dollari ed importandone per 6,7 miliardi. Settori trainanti dell’export toscano, così come pisano, sono quelli afferenti alla moda (abbigliamento, pelli e accessori) e alla meccanica. Nonostante la contrazione del 2014, causata dal perdurare della crisi globale, le previsioni per l’economia turca restano di immutato interesse per le buone prospettive di sviluppo. Anche in ambito turistico i dati, pur non esprimendo ancora le reali potenzialità, sono importanti: le presenze turistiche a Pisa nel 2014 sono quasi raddoppiate rispetto al 2013.

In questo quadro, quindi, si colloca anche l’iniziativa della Camera di Commercio di Pisa per anticipare le dinamiche di crescita di mercati geograficamente strategici guardando al futuro ma con un occhio, in questo caso, anche ad una storia millenaria alla quale offrire un piccolo contributo di continuità.

By