Spal – Pisa. Oggi al Mazza (ore 15) i nerazzurri affrontano la seconda della classe

PISA – Al “Paolo Mazza” va in scena oggi (ore 15) il big-Match della ventinovesima giornata del campionato di serie B tra Spal e Pisa.

La squadra di Rino Gattuso affronta la seconda della classe del torneo cadetto alle spalle del Frosinone capolista. Le due squadre tornano ad affrontarsi dopo il testa a testa dello scorso anno in Lega Pro, che ha permesso ad entrambe in modi diversi di tornare nel calcio che conta dopo molti anni.

QUI PISA. Mister Gattuso non recupera nessuno degli infortunati rispetto alla sfida contro Ascoli e Carpi. Sono sempre ai box Landre, Lisuzzo, Varela, Crescenzi e Polverini. Torna invece Di Tacchio dalla squalifica. Il centrocampista ex Entella riprenderà il suo posto nella zona nevralgica del campo coadiuvato dalla coppia Verna e Angiulli. Poco dovrebbe cambiare in fatto di uomini nello schieramento nerazzurro con Mannini che partirà ancora nella posizione di esterno basso probabilmente a destra al posto di Golubovic, ma Gattuso potrebbe utilizzarlo a sinistra in luogo di Longhi che potrebbe essere sacrificato e partire dalla panchina. Al centro dell attacco fiducia a Rey Manaj alla ricerca del suo primo gol in maglia nerazzurra. Conferme anche per Massimiliano Gatto e Gaetano Masucci. Attenzione però alla sorpresa Peralta che Gattuso potrebbe pescare come Jolly in caso di 4-3-1-2, lui Chen quando ha giocato con la Spal si è sempre esaltato.

QUI FERRARA. Mister Semplici può contare su tutta l’anima Rosa al completo. Davanti a Meret potrebbero tornare a formare il pacchetto arretrato rispetto alla gara dell’Arechi Bonifazi Vicari e Cremonesi. Lazzari e l’ex nerazzurro Costa torneranno ad appropriarsi delle corsie esterne, conferma che appare scontata per Mora a centrocampo che verrà affiancato dal rientrante Schiattarella. In dubbio Arini, il match winner della gara di andata, che a pochi minuti dalla fine gelò l’Arena che domani saprà l’esito del processo legato ad alcune partite combinate ai tempi della sua militanza all’Avellino che lo vede coinvolto. In caso di forfait sarà Castagnetti (che a sua volta ha punito il Pisa nel 2015 quando vestiva l’amore maglia della Carrarese di mister Remondina) a prendere il suo posto. In attacco tornerà il bomber Sergio Floccari dal primo minuto mentre Antenucci non è così sicuro del proprio posto, perché il Cobra Zigoni ha messo in difficoltà Semplici dopo la grande prova di Salerno.

SPAL (3-5-2): 1 Meret; 23 Vicari, 14 Bonifazi, 6 Cremonesi; 29 Lazzari, 28 Schiattarella, 20 Castagnetti, 19 Mora, 33 Costa; 10 Floccari, 7 Antenucci. A disp. 22 Colussi, 5 Giani, 2 Gasperetto, 21 Pontisso, 4 Arini, 18 Schiavon, 27 Ghiglione, 11 Finotto, 17 Zigoni. All. Leonardo Semplici.

PISA (4-3-1-2): 1 Ujkani; 7 Mannini, 27 Milanovic, 15 Del Fabro, 3 Longhi; 8 Verna, 6 Di Tacchio, 18 Angiulli; 28 Gatto, 11 Manaj, 38 Masucci. A disp. 22 Cardelli, 9 Cani, 14 S. Birindelli, 19 Lazzari, 20 Peralta, 21 Tabanelli, 23 Zonta, 36 Zammarini. All. Rino Gattuso.

ARBITRO: Valerio Marini di Roma. Ass. Emanuele Prenna di Molfetta e Giuseppe Opromolla di Salerno. Quarto uomo ufficiale Andrea Mei di Pesaro.

 

By