Il prossimo avversario del Pisa: la Spal di Leo Semplici

PISA – Dopo la vittoriosa trasferta di Ascoli, il Pisa di Rino Gattuso proverà sabato a rimanere imbattuto in questo 2017 che ha regalato sette risultati utili consecutivi, contro la rivelazione  Spal al “Paolo Mazza”.

di Enrico Esposito

LA RIVELAZIONE DELLA B. Gli estensi sono la vera e propria sorpresa del campionato di serie B, la neopromossa terribile tornata in cdetteris quest’anno come i nerazzurri e capace di occupare adesso il secondo posto a un solo punto dal Frosinone capolista. La compagine biancazzurra trainata da Leonardo Semplici, ex della panchina pisana, esprime un calcio effervescente e concreto, ed è uscita rinforzata dal mercato di riparazione per effetto di colpi di alto livello per la B, su tutti Sergio Floccari. Ma vediamo insieme quali sono i numerosi elementi che compongono l’organico spallino, giocatori che Semplici fa ruotare spesso e volentieri riuscendo a non perdere una partita dal 17 dicembre scorso, quando la formazione emiliana fu battuta a Vercelli per 3-1.

REPARTO ARRETRATO. Il portiere titolare della Spal è Alex Meret, prodigio classe ’97 dell’Udinese, che sta crescendo molto bene a Ferrara, dimostrando di essere già pronto per la massima serie e soprattutto per un lungo futuro in Nazionale. Alle sue spalle un figlio d’arte e di “ruolo” potremmo dire, ossia Gabriele Marchegiani, classe ’96. In difesa il modulo preferito scelto da mister Semplici è uno schieramento a tre, che ha nel capitano Nicholas Giani il suo perno, autore di tre reti, e affiancato da Francesco Vicari, classe ’94 in prestito dal Novara, e Daniele Gasparetto, anch’egli protagonista della promozione in serie B. Rivelazione assoluta si è dimostrato l’appena ventenne Kevin Bonifazi, scuola Torino, mentre a completare il reparto troviamo il più esperto Michele Cremonesi, classe ’88.

FASCE E CENTROCAMPO. Le corsie di centrocampo svolgono un ruolo molto significativo nel gioco di Semplici, con il compito di fornire cross interessanti alle punte spalline. I titolari delle fasce prendono il nome a sinistra di Filippo Costa, fluidificante classe ’95 che a Pisa due anni fa iniziò in modo straordinario la stagione per poi calare anche a causa di problemi fisici, e a destra di Manuel Lazzari, interprete classe ’93 che l’anno scorso incantò in Lega Pro. A fare da chioccia a Costa la grande esperienza di Cristiano Del Grosso, a fare il vice-Lazzari invece il classe ’97 talento genoano Paolo Ghighione. Nella zona nevralgica del campo, le chiavi del gioco sono affidate all’ex Avellino Mariani Arini, classe ’87, che ha spodestato l’ex Carrarese Michele Castagnetti. Interni di centrocampo sono due giocatori che uniscono quantità e qualità. Trattasi di Luca Mora, classe ’88, autore di quattro reti e tre assist, e dell’ex Latina e Livorno Pasquale Schiattarella, che invece ha messo assieme in stagione già tre reti e sei assist. Più dietro nelle gerarchie il trentateenne Eros Schiavon.

ATTACCO. In attacco Semplici può disporre di uno dei reparti più ricchi della serie cadetta, e tecnicamente molto elevati. Il bomber principe della squadra è l’ex Pisa e Catania Mirco Antenucci, classe 1984 e goleader con nove realizzazioni personali. Il suo compagno di reparto con più minutaggio e reti (7) alle sue spalle è un altro figlio d’arte, il “Cobra”  Gianmarco Zigoni, in prestito dal Milan. Il mercato di gennaio ha visto la partenza di Alberto Cerri direzione Pescara, ma ha anche portato in dote alla formazione biancazzurra la qualità di Sergio Floccari, ariete classe ’81 proveniente dal Bologna, soffiato al Cesena e già capace di mettere a segno cinque gol in appena un mese. A completare il reparto un altro protagonista dell’ascesa in serie B della scorsa estate, Mattia Finotto, attaccante classe ’92.

By