Il progetto per salvare il patrimonio arboreo di Pisa

Pisa- Il progetto per la riqualificazione del patrimonio arboreo del Comune di Pisa continua senza stregua: lunedì 13 febbraio, alle ore 18.00 presso la sede del Ctp3 di Putignano in via Ximenes, terza assemblea pubblica per presentare gli interventi in programma

I laovori per il progetto sono partiti il 16 gennaio, con la rimozione degli alberi malati e pericolanti in Piazza Caduti di Cefalonia e sul Viale delle Piagge, dove sono stati abbattuti in tutto 47 piante. Il termine della rimozione è previsto per fine Febbraio.

Il percorso partecipativo per presentare, in tutti i quartieri di Pisa, il progetto di riqualificazione del patrimonio arboreo: continua con l’abbattimento delle piante malate o pericolanti e la ripiantumazione di nuovi alberi.

Dopo quelle già tenute alle Piagge e al Ctp4 di San Marco – San Giusto. continuano gli incontri: stavolta l’appuntamento è per lunedì 13 Febbraio alle ore 18.00 resso la sede del Ctp3 di Putignano in via Ximenes.

Finora, tutte le 15.500 piante la cui cura è gestita dal Comune, hanno una propria carta d’identità con la valutazione del possibile rischio, grazie al monitoraggio effettuato dall’ufficio verde del Comune insieme con il gestore del global del verde Euroambiente e con il dipartimento di Agraria dell’Università di Pisa.

Complessivamente saranno 287 gli alberi rimossi e 354 quelli ripiantati. Va tenuto conto che in alcuni casi le zone sono già molto fitte e gli alberi eccessivamente vicini per cui le ripiantumazioni non potranno avvenire nello stesso luogo. L’obiettivo del progetto è quello di accrescere nel complesso il patrimonio arboreo della città. Durante il percorso partecipativo il masterplan si arricchirà dei contributi dei cittadini, che potranno portare le loro idee e le loro proposte all’amministrazione Comunale, presentandole ai rispettivi Consigli Territoriali di partecipazione.

By