Pontedera sbanca (2-0) L’Aquila. Play-off ad un passo

L’AQUILA – Il Pontedera, reduce dalla brillante vittoria casalinga con l’Ascoli torna a fare punti in trasferta sul campo della compagine che molti considerano la vera rivelazione stagionale, l’Aquila di mister Pagliari e la sconfigge per 2-0 con le reti di Caponi e Regoli.

I ragazzi di mister Indiani riscattano dunque la partita persa 3 a 1 all’andata, che vide Frediani grande protagonista e determinò l’inizio della crisi invernale dei granata facendoli scivolare dalle prime 2 posizioni al settimo-ottavo posto.

I locali ritrovano Frediani e Pomante mentre Pià si accomoda in panchina. Indiani invece come aveva fatto intendere modifica rispetto a domenica la disposizione tattica per un assetto più prudente con Pera che si riaccomoda in panchina sostituito da Bartolomei.

La prima opportunità è per gli aquilani con Del Pinto che calcia alto un suggerimento di Gallozzi, sfruttando una finta di Libertazzi.Il Pontedera reagisce con una girata di Grassi deviata da Testa.Il secondo tentativo è di Arrigini che conclude a lato. Al 24’ la prima ammonizione con Maltese per trattenuta su Grassi. Il primo a sua volta subisce una scorrettezza da Caponi con il conseguente “giallo” che pareggia il conto a livello di sanzioni.Il primo tempo si chiude qui sullo 0 a 0.Nella ripresa Pagliari toglie Libertazzi per inserire Pià. Al 3’ minuto della ripresa la prima protesta dei padroni di casa per un fallo di mano presunto di Pezzi in piena area. Dopo 4 minuti l’occasione più ghiotta per gli abruzzesi con Frediani che colpisce un palo clamoroso susseguente ad una triangolazione. Al 55’ vibranti contestazioni della compagine di Pagliari che reclama una doppia irregolarità nell’area avversaria per un nuovo fallo di mano ed una spinta ricevuta da Pià ma l’arbitro lascia correre.

In pochi minuti Indiani effettua un doppio cambio inserendo Verruschi e Pera a cui lasciano il posto Gonnelli e Pastore. Al 59’ il preludio al vantaggio ospite con Arrighini che gira fuori da buona posizione un traversone di Di Noia. Il gol arriva al 68’ con Caponi direttamente da calcio di punizione Pagliari cerca di reagire sostituendo Agnello con Maltese e Ciciretti per Gallozzi ma la sua squadra non sembra aver la forza di reagire.Proprio Ciciretti con un tiro da fermo regala l’ultimo brivido a Ricci costretto ad una difficoltosa deviazione in angolo per un rimbalzo irregolare.

Bartolomei, appena ammonito, lascia il campo per Luperini facendo registrare l’ultima sostituzione per i granata. La gara si chiude al minuo 83; punizione di Grassi pennellata al centro per Regoli che comodamente raddoppia. La partita finisce qui regalando 3 punti d’oro ad Arrighini e compagni che tornano al successo esterno dopo molti mesi (escludendo il 3 a 0 a tavolino di Nocera l’ultima vittoria in trasferta risale proprio al 2 a 1 ottenuto all’Arena contro il Pisa ). Il Pontedera infatti con questo risultato inatteso che lo appaia al Benevento, consolida il proprio piazzamento per i play off, ora davvero ad un passo e attende fiducioso le ultime tre gare della stagione regolare di cui due in casa contro avversari abbordabili come Barletta e Gubbio.

20140330-184830.jpg

By