Pontedera – Ascoli: parlano i mister Indiani e Destro e il Ds ascolano Valentini

PONTEDERA – Visibile soddisfazione sello staff granata in sala stampa che fa da contraltare allo smarrimento degli ospiti per una disfatta inattesa che coincide con la sconfitta più pesante dell’anno.

Il primo a parlare è mister Paolo Indiani che come al solito dimostra la sua umiltà “Che il risultato non inganni, l’Ascoli ha avuto diverse occasioni come dimostra il numero dei corner battuti (10 a 5 per gli ospiti ndr). Noi siamo stati bravi a partire subito forte ed a mantenere alto il ritmo e la concentrazione, fino a quando non siamo stati sicuri d aver messo in cassaforte i tre punti. All’Ascoli è andato tutto storto mentre il nostro nuovo modulo oltre a sorprenderli ha funzionato a meraviglia.In difesa non abbiamo sbagliato niente e tutti hanno fatto una grande prestazione. Abbiamo battuto una squadra che aveva vinto negli ultimi 2 turni contro Pisa e Viareggio. Ora vedremo quando ci sarà la possibilità di utilizzare nuovamente questa disposizione tattica che ha dato ottimi frutti, difficile prevederlo per le prossime due trasferte contro Aquila e Perugia. Per noi fare 7 o 8 punti da qui alla fine vorrebbe dire centrare i play off ed aver disputato un campionato importante”.

Delusione invece per il ds ascolano Valentini: “Prestazione avvilente aldilà dei grandi meriti del Pontedera, non siamo mai stati in partita.La squadra è stata molle, arrendevole e li ha agevolati. In un campionato senza retrocessioni la nuova società si proponeva come obbiettivo,dopo esser subentrata a campionato in corso e mercato chiuso, di valutare i singoli elementi che meritano la riconferma per la prossima stagione. Dopo la prestazione odierna, che contrasta con le precedenti per impegno, volontà e personalità, sarà necessario fare una valutazione accurata della rosa complessiva. Il presidente non è deluso ma molto rattristato e sorpreso dal risultato. In questo modo non c’è un futuro importante, la partita è iniziata male e proseguita peggio. Non c’è stata reazione e abbiamo mostrato una fragilità emotiva spaventosa”.

Il tecnico ascolano Flavio Destro ribadisce i concetti espressi dal suo Ds: “Il risultato si commenta da solo loro avevano ben altro passo rispetto a noi e arrivavano sempre primi sul pallone. Per la prima volta ho visto la mia squadra così in affanno sul fisico e mentalità. Tutte le volte che avevamo la palla c’era regolarmente un tocco di troppo. I gol ravvicinati e presi a freddo in particolare il secondo e il terzo ci hanno tagliato le gambe ed hanno compromesso le nostre possibilità di recuperare il risultato. Ci siamo aperti troppo nel tentare di riprendere la gara, permettendo loro di esaltarsi. Se non tiriamo fuori di nuovo grinta e determinazione contro squadre ben impostate e in salute come il Pontedera rischiamo bruttissime figure”.

SOTTO IL DS BIANCONERO VALENTINI E IL MISTER DELL’ASCOLI FLAVIO DESTRO (foto pisanews.net)

20140323-193904.jpg

20140323-194313.jpg

By