Ponsacco si laurea 1° Scuola calcio della provincia di Pisa

PiSA – Grande soddisfazione per l’Fc Ponsacco 1920 ufficialmente riconosciuta 1° Scuola Calcio della provincia di Pisa dalla Figc nella graduatoria meritocratica delle società.

Una graduatoria che individua il ‘peso societario’, analizzando i tecnici messi in campo, la programmazione didattica, e le attività tecniche previste dalla federazione per le categorie Esordienti, Pulcini e Piccoli Amici.

La società ha stabilito inoltre un record assoluto da annoverare tra i tanti ottenuti in queste ultime stagioni: accede infatti di diritto a tutte e tre le Feste Provinciali previste dalla Figc. Insomma ha fatto il massimo, difficile fare meglio, anche se si deve e si può sempre migliorare.

Complessivamente il sodalizio rossoblù ha raccolto la bellezza di 2593 punti precedendo Migliarino, Forcoli Valdera, Bellaria Cappuccini e Pisa Ovest uniche a toccare quota 2000. Ben più staccate tutte le altre società.

image

Nello specifico la società rossoblù ha acquisito punteggio per aver utilizzato allenatori ed istruttori qualificati in tutte le categorie, per aver tesserato un gran numero di giovani calciatori nella Scuola calcio (138) e per aver bilanciato il loro lavoro sul campo con il giusto rapporto tra istruttori ed atleti. Altri punti sono stati assegnati per il gran numero di squadre iscritte (18 in totale, 11 nella Scuola calcio) e per la partecipazione dei tecnici e dei dirigenti alle riunioni tecnico-organizzative programmate dalla Federazione. Numerosi gli incontri informativi organizzati e rivolti ai genitori ed agli addetti ai lavori tenuti da docenti e medici, mentre ben 1200 punti sono arrivati dall’attività tecnica federale ‘Sei bravo a… scuola di calcio’. Infine, 535 sono stati conseguiti grazie alla Programmazione tecnica del lavoro svolto sul campo dalle varie categorie dai Piccoli Amici agli Esordienti 2002. Tutto questo senza nessuna penalità tecnica, organizzativa e disciplinare riscontrata, senza squalifiche di istruttori, dirigenti o ragazzi.

Per il Responsabile del settore giovanile, il vice-presidente Matteo Giusti (nella foto a destra) questo traguardo è di assoluto rilievo e rappresenta un biglietto da visita fondamentale per una società che nelle ultime stagioni ha fatto parlare di se non solo in Toscana ma anche a livello nazionale grazie ai successi della prima squadra. “Credo che questo risultato sia storico per il calcio ponsacchino. Rappresenta l’ennesimo frutto della riorganizzazione nata con la fondazione dell’Fc Ponsacco 1920 quattro anni fa. Non vi sono solo i successi della prima squadra, che pure sono importantissimi, ma dobbiamo festeggiare anche un lavoro costante ed attento che abbiamo svolto per far si che i nostri ragazzi abbiano i migliori tecnici, le migliori tecniche di allenamento, e una grande attenzione all’educazione. Personalmente devo ringraziare tutti coloro che lavorano e quelli che lo hanno fatto negli anni precedenti, a cominciare da chi ha coordinato il settore giovanile prima di me”.

Il Direttore sportivo della Scuola calcio Fabio Moretti non nasconde la soddisfazione: “Un grande risultato frutto di un ottimo lavoro, perché sono stati raggiunti i tre obbiettivi tecnici della partecipazione a tutte le Feste finali provinciali”. Comprensibile anche la soddisfazione del Responsabile tecnico Andrea Baldanzi: “Per quanto riguarda l’aspetto prettamente tecnico sono molto contento dei risultati ottenuti dalla nostra programmazione iniziata due stagioni fa. Un percorso di crescita che va dai Piccoli Amici (5 anni) agli Esordienti (di 12) su una programmazione annuale nella quale però ogni seduta di allenamento ha un suo preciso obbiettivo tecnico, senza tralasciare il fondamentale aspetto socio-educativo”.

“Questo successo – conclude il Direttore sportivo del settore giovanile Fabrizio Impeduglia – stimola la competitività delle nostre squadre maggiori Giovanissimi ed Allievi pronte ad accogliere ragazzini evidentemente formati a dovere sulla tecnica di base: puntiamo ad una sinergia tra la Scuola calcio ed il Settore giovanile nell’interesse dei ragazzi e della nostra Prima squadra. Abbiamo in cantiere molte iniziative tra le quali anche una scuola calcio femminile per le bambine del territorio”.

By