Pisa e Scherma: una sinergia che non conosce confini

PISA – Firmata questa mattina, presso i locali di Palazzo Gambacorti, la Convenzione tra il Comune di Pisa e la FIS (Federazione Italiana Scherma) che prevede, sino al 31 dicembre di questo anno, l’organizzazione nella nostra città di almeno tre eventi di rilievo, con la presenza di un testimonial della Nazionale Italiana di Scherma.

di Giovanni Manenti
Fin troppo scontata, nonché legittima, la soddisfazione al riguardo dell’ex campione mondiale ed olimpico ed attuale Assessore allo Sport del Comune di Pisa, Salvatore Sanzo, il quale ha tenuto a sottolineare come …”sia doveroso da parte mia ringraziare la Federazione, ed il Presidente Scarso in particolare, per la firma quest’oggi di un protocollo che ci onora a dà prestigio alla città, ed a me in particolare stante il mio passato da atleta“. “Stiamo cercando di iniziare“, ha proseguito l’Assessore, “un percorso di collaborazione con le varie Federazioni che tenga anche conto dell’aspetto turistico e ricettivo che Pisa offre, avendo anche riguardo al sostegno per gli allenamenti, attraverso lo sfruttamento di strutture come il Centro CONI di Tirrenia, del quale ricordo come in passato sia stato utilizzato per i raduni delle Nazionali maschile e femminile di scherma“.
 
Da parte sua, il Presidente della FIS, Giorgio Scarso, ha a propria volta …..”ringraziato il Comune per aver accolto questa iniziativa che vede già convolte altre città della nostra penisola, da Nord a Sud, per la promozione della scherma ed in questa ottica la disponibilità di Pisa, primo capoluogo della Toscana ad aver aderito (dopo Montecatini e Campi Bisenzio …), è stata eccezionale per poter organizzare eventi di prestigio a livello sia nazionale che internazionale, come del resto è confermato dalla seconda prova di Coppa del Mondo di scherma paralimpica proprio in questi giorni in corso, a pochi mesi di distanza da analoga manifestazione tenutasi a novembre scorso“. “Mi ricollego“, ha poi concluso Scarso, “a quanto evidenziato da Sanzo circa le opportunità che la scherma offre, in quanto come sport diamo poco fastidio, svolgendosi all’interno di strutture al coperto come i Palazzetti, ma portare come nelle gare attualmente in corso, 4/500 persone da ogni parte d’Europa per un periodo che varia dai quattro ai cinque giorni in una città come Pisa che pure vive di turismo, rappresenta quello che è il nostro obiettivo primario, e cioè promuovere da un lato la disciplina della scherma e, dall’altro, favorire l’indotto socio economico per fornire un valore aggiunto alla iniziativa sportiva“.  
 
Il Delegato Provinciale del CONI, Giuliano Pizzanelli, ha viceversa posto l’accento …. “su come le linee guida e l’impegno del CONI siano quelle di valorizzare il Mondo dello Sport a 360 gradi, e l’iniziativa odierna non può che collocarsi in un ambito che dà prestigio alla città, in quanto far incontrare figure e personaggi importanti dello Sport nazionale deve servire a favorire un lavoro di insieme, senza gelosie e/o rivalità, ed è con molto piacere che vedo qui presenti i rappresentanti delle due disti9nte scuole di scherma locali (la “Scherma Di Ciolo” e la “Pisa Scherma”, ndr …)” ….
 
All’apposizione delle firma sulla relativa convenzione, la chiosa finale da parte di Giuseppe Bacciardi, Dirigente dell’Assessorato allo Sport del Comune di Pisa e firmatario per conto dell’Amministrazione Comunale, il quale esprime ….”una doppia soddisfazione per il proprio ruolo nell’Ente pubblico, ma anche come genitore di un ragazzo che pratica la scherma, disciplina che in tutta onestà non credevo avesse al suo interno queste potenzialità di crescita e formative per un giovane“.
 
E, del resto, con tutte le medaglie che gli schermidori pisani, da Alessandro Puccini a Simone Vanni ed a Salvatore Sanzo hanno conquistato per la scherma azzurra, pensiamo non ci potesse essere luogo migliore per addivenire alla sottoscrizione di un tale accordo bilaterale ….
By