Pisa – Reggiana (Arena, ore 17), I nerazzurri difendono il primo posto in classifica

PISA – Mantenere la testa della classifica conquistata appena tre giorni fa a Savona. Questo l’obiettivo del Pisa 1909 nella gara di oggi contro la Reggiana (Arena, ore 17), che dopo aver fatto 10 e’ in cerca contro la squadra emiliana della lode.

QUI PISA. Mettere a segno la terza vittoria su tre gare in una settimana sarebbe un risultato straordinario e dimostrerebbe come la macchina nerazzurra si sta pian piano sempre più oliando. Mister Braglia per la gara con la Reggiana, dovrà rinunciare a Costa infortunato, che ne avra’ per due-tre mesi La vera incognita rappresenta il settore sinistro del centrocampo “a cinque” dove però, data la buona prestazione di Savona, potrebbe essere confermato Aiman Napoli. Conferme per il pacchetto arretrato a tre. Davanti a Pelagotti ballottaggio tra Lisuzzo e Rozzio, con le conferme di Paci e Sini. A centrocampo uno tra Pellegrini, Morrone e Iori potrebbe tirare il fiato dato la vicinanza degli impegni. Per Pellegrini si tratterebbe di un riposo fisiologico, mentre per uno degli altri due, entrati in diffida, c’è il rischio squalifica. Facile pensare più ad uno stop per Iori, dato che un Morrone così e difficile da lascisre fuori. Scalpita dunque Frediani a cui il tecnico nerazzurro potrebbe dare un altra possibilità. Nel caso di sosta forzata per Pellegrini, Aiman Napoli passerebbe a destra con Frediani e Dicuonzo (Ieri era il suo compleanno, auguri!) che si giocherebbero una maglia per far il quinto di centrocampo. Il tecnico nelle interviste del dopo Savona ha dichiarato che intende recuperare per un ruolo sull’out mancino anche Alexander Caputo. A quel punto al posto di Iori, Misuraca e Mandorlini potrebbero contendersi una maglia o giocare addirittura entrambi. In attacco non sembra esserci dubbio sull’impiego di Arma e Giovinco, i due protagonisti del turno infrasettimanale di campionato, con il marocchino che sembra aver segnato il gol del raddoppio (non è ancora chiaro), mentre per il fantasista nerazzurro l’ingresso al “Bagicalupo” a gara in corso è stato uno dei più brillanti da quando veste la maglia del Pisa.

20140919-204458.jpg

I NERAZZURRI ESULTANO DOPO UN GOL AL GUBBIO (Foto Francesco Batoni)

QUI REGGIANA. I granata emiliani scendono sul terreno dell’Arena forti del successo nel turno infrasettimanale contro la Pistoiese di mister Lucarelli. La squadra di Colombo con ogni probabilità riproporrà il 4-3-3 visto contro gli arancioni. Il tecnico reggiano non potrà disporre ancora una volta del difensore centrale De Giosa, ma contro la Pistoiese Sabotic ha destato una buona impressione e formerà ancora assieme a Spanò la coppia centrale davanti al portiere Feola. Gli esterni del pacchetto arretrato saranno Andreoni e Mignanelli. Centrocampi a tre formato dal pianissimo Parola assieme ad Angiulli e Bruccini. Nel trio d’attacco spazio a Ruopolo e Siega con il dubbio sull’impiego dell’ex nerazzurro Tremolada che potrebbe tirare il fiato in luogo di Alessi.

LE PROBABILI FORMAZIONI.

PISA – REGGIANA, così in campo all’Arena (ore 17)

PISA (3-5-2): Pelagotti; Rozzio (Lisuzzo), Paci, Sini; Napoli, Morrone, Misuraca, Mandorlini, Frediani (Dicuonzo); Arma, Giovinco. A disp. Moschin, Lisuzzo (Rozzio), Caputo, Dicuonzo (Frediani), Finocchio, Gyasi, Stanco. All. Piero Braglia.

REGGIANA (4-3-3): Feola; Andreoni, Spanò, Sabotic, Mignanelli; Angiulli, Parola, Bruccini; Siega, Tremolada, Ruopolo. A disp. Messina, Zanetti, Palumbo, Ricci, Alessi, Vernocchi, Sinigaglia. All. Colombo.

ARBITRO: Paolini di Ascoli Piceno

By