Pisa, La querelle sull’accessibilità dei siti ai disabili

Articoli di Maria Bruno

PISAGiovanni Garzella, consigliere comunale (Pisa è..) dichiara: “Ho chiesto che Il Sindaco Filippeschi venga a riferire nella Commissione Urbanistica su tutta questa vicenda. L’accesso al pubblico deve sempre essere garantito a tutti a cominciare, in primis, dalle persone diversamente abili.

Dopo lo scontro tra Commissione Politiche sociali del Comune e Soprintendenza di martedì scorso sull’accessibilità ai disabili degli Arsenali Medicei di lungarno Sonnino, sede scelta per il Museo delle Navi, durante una visita a questo stesso sito, interviene con le parole succitate il consigliere Garzella.

 In caso contrario, se non rispettate le norme – conclude Garzella – sia fatta un’ordinanza sindacale per la chiusura immediata”.

Lo scontro tra Commissione Politiche Sociali del Comune e Soprintendenza è cominciata a causa dell’annuncio sul sito internet (www.navidipisa.it, che si pensa sia autorizzato dalla stessa Soprintendenza), in merito all’apertura di alcuni siti, ma con esclusione delle persone con disabilità motoria.

Il Museo delle Navi, infatti, dovrebbe aprire in tutti i suoi spazi (la loro superficie è il doppio degli Uffizi), entro i prossimi due anni o, al massino, due anni e mezzo e quando sarà completato, sarà accessibile a tutti.

Alla visita effettuata martedì scorso erano presenti, tra gli altri, l’assessore Andrea Serfogli, la Garante dei diritti delle persone disabili del Comune, Lia Sacchini e, per la Soprintendenza, Marta Ciafaloni e Andrea Camilli. La presidente della Commissione Politiche Sociali del Comune è la consigliera Maria Antonietta Scognamiglio.

By