Pisa in prima linea sulla dignità delle donne nelle pubblicità

PISA – Pisa applica fin da subito il Protocollo firmato la scorsa settimana a Roma da Anci Nazionale e da IAP (istituto di autodisciplina della pubblicità composto da aziende di comunicazione, di divulgazione e pubblicità) che promuove il rispetto della dignità della donna nei messaggi pubblicitari.

“Da tempo come Amministrazione Comunale – ha spiegato l’Assessora Marilù Chiofalo – abbiamo intrapreso azioni che vanno a promuovere la cultura del messaggio andando ben oltre la sola rappresentazione del corpo femminile e parlando cultura delle differenze e lotta allo stereotipo. Ricordiamo che 2 anni fa abbiamo assegnato il premio PisaDonna alla giornalista Lorella Zanardo ( autrice del documentario – il corpo delle donne). Proprio per promuovere questa cultura abbiamo iniziato un percorso che vede la Camera di Commercio come prezioso partner e che mira a coinvolgere anche localemente tutte le realtà che hanno a che fare con la comunicazione e con il mondo pubblicitario. Un percorso faticoso nel quale ci aiuta oggi il protocollo Nazionale che prevede in particolare due articoli sulla regolamentazione delle affissioni. Come Amministrazione – conclude la Chiofalo – stiamo valutando come inserire nei nostri regolamenti alcune clausole che impegnano fin da subito i gestori degli impianti pubblicitari e coloro che la pubblicità la pensano. Di sicuro la regolamentazione sarà inserita nel prossimo bando per la gestione degli spazi di affissione che sarà pronto entro l’anno”.

La regolamentazione consentirà un controllo preventivo dei materiali ed un possibile intervento della stessa IAP ma soprattutto un impegno di autoregolamentazione. «La Camera di Commercio – ha spiegato la dott. Giuliana Grison – è molto impegnata rieptto alla divulgazione dei valori della legalità e siamo convinti che la legalità venga innanzitutto dal rispetto della dignità propria e altrui. Per questo collaboriamo attivamente con Il Comune di pisa ed inseriremo nei nostri percorsi formativi appositi spazi per questa tematica». Il protocollo nazionale è un codice di autodisciplina in cui l’ANCI si fa carico di sollecitare i comuni italiani a regolamentare le affissioni ed a rivolgersi direttamente alla IAP che promette di analizzare i casi in tempi rapidissimi.

20140318-193257.jpg

By