Nicola Malaccari in esclusiva a Pisanews: “Pisa ambiente caloroso, squadra compatta, ma noi speriamo di bissare il risultato dell’andata”.

PISA – Il centrocampista del Gubbio Nicola Malaccari, sarà uno dei grandi protagonisti della gara di domani tra Pisa e Gubbio. Malaccari e’ un esterno destro che mister Roselli ha impiegato sia a destra che a sinistra, col “vizio del gol”, marchigiano di Jesi, provincia di Ancona, dove è nato il 16 febbraio 1992, alto cm.1,77 per 70 kg di peso.

Malaccari ha iniziato la sua carriera da giocatore nel Tolentino in serie D nel 2008, per poi passare al Rimini ed all’Avellino che lo ha ceduto al Gubbio dove gioca da due anni.

Ciao Nicola, benvenuto su Pisanews: cominciamo dalla partita di domenica scorsa col Lecce, dove tu sul 2 a 0 per i salentini, hai segnato, alla fine del primo tempo, un gol che ha riaperto la partita, anche se poi non siete riusciti a pareggiarla..

“Sono contento per il gol segnato, dopo che eravamo sotto di due reti e siamo riusciti a riaprire la partita, inoltre siamo riusciti nel secondo tempo a schiacciare il Lecce nella sua metà campo ed abbiamo avuto l’occasione di pareggiare prima con Luparini e poi con Falzerano.”

Che Lecce ti è sembrato quello che avete affrontato?

“Una squadra sicuramente attrezzata per vincere e non è un caso che si trovi al terzo posto in classifica, secondo me arriverà in alto, anche se per conquistare il primo posto forse ha perso troppo tempo ad inizio campionato. Ma chi nei playoff affronterà il Lecce troverà nei salentini un brutto cliente”.

Ed invece il Gubbio dove può arrivare?

“Il nostro obiettivo sono i playoff, abbiamo 29 punti e ce ne vogliono 33, aggiungendo poi i 3 punti della Nocerina i giochi sono apertissimi e in più c’è il Pontedera che deve riposare. A mio avviso l’ultimo posto per entrare nei playoff se lo contenderanno Grosseto, Prato, Pontedera e noi del Gubbio”.

Ed ora veniamo al vostro prossimo avversario: che Pisa ti aspetti?

“Pisa è un ambiente caloroso, inoltre è una squadra compatta che merita le posizioni che ha, conosco di fama giocatori importanti come Arma, Giovinco, Napoli, per citarne alcuni, ma noi speriamo di bissare il risultato della partita di andata”.

E le tue caratteristiche tecniche quali sono?

“Diciamo che mi adatto a fare molti ruoli, tipo la terza punta di attacco o la punta esterna in un 4-3-3, ho fatto il quinto di centrocampo in un 3-5-2 poi in un 4-4-2. Con Mister Roselli adottiamo il 3-4-3 dove sono stato impiegato come mediano centrale ed ultimamente il modulo è questo anche se può cambiare a seconda degli avversari che abbiamo di fronte”.

Nel tuo ruolo ci sono giocatori che ti hanno colpito in questo girone di Lega Pro?

“In primis Benedetti del Catanzaro mi ha fatto un’ottima impressione, poi aggiungerei Felipe e Micco del Perugia e Di Deo del Benevento”.

Per concludere una domanda secca: chi vincerà questo campionato?

“Per il primo posto se la vedranno Perugia e Frosinone e si risolverà all’ultima giornata, per i playoff oltre al Lecce, vedo consolidate le posizioni di Pisa, Benevento e Catanzaro”.

SOTTO NICOLA MALACCARI (foto tratta da usgubbio1910.com)

20140301-141736.jpg

By