Nicola Ciotola in esclusiva a Pisanews: “Benevento è la squadra della mia città ma a Pisa ho passato due anni indimenticabili”.

PISA – Dopo la sconfitta al “Del Duca”di Ascoli Piceno, il Pisa è atteso da uno scontro diretto all’Arena Anconetani, con il Benevento, dove una vittoria con i sanniti, permetterebbe ai nerazzurri di consolidare la quarta posizione in classifica. Il match è sicuramente ostico, ma il Pisa ci proverà con tutte le sue forze. Intanto su questa gara abbiamo voluto sentire un ex giocatore nerazzurro che con il suo gol decisivo nei playoff col Monza, regalò al Pisa la promozione in B, tra l’altro nel giorno del Patrono San Ranieri. Stiamo parlando di Nicola Ciotola

Nicola Ciotola è nato a Benevento il 26 Marzo 1984, alto cm.1,74, per 68 kg., che è stato a Pisa dal 2006 al 2008, mentre non ha mai giocato nella squadra della sua città.

Ciao Nicola, ben ritrovato e grazie per aver accettato l’invito di Pisanews, cominciamo subito a parlare della tua esperienza all’Aquila..

“Sicuramente per me all’Aquila è stato un anno e mezzo importante dove lo scorso anno ho vinto un campionato di C/2 da protagonista, mentre quest’anno in C/1, complice il fatto dell’età media venivo impiegato solo nell’ultima mezz’ora e per me era una cosa francamente penalizzante e quindi ho deciso di lasciare l’Aquila ed ora mi trovo alla Torres Sassari in C/2”.

E che ambiente hai trovato a Sassari?

“Un ambiente di tifosi calorosi e poi stiamo facendo grandi cose a Sassari in 10 partite nel ritorno abbiamo ottenuto 7 vittorie e 3 pareggi, dopo la Juventus siamo la squadra che ha fatto più punti in tutti i gironi, inoltre abbiamo l’obiettivo di conquistare una delle 8 posizioni che ci permetterebbero di aderire alla C unica il prossimo anno”.

Passiamo alla partita di domenica all’Arena Anconetani fra Pisa e Benevento: che partita sarà?

“Vivo a Ponte, paese ad otto chilometri da Benevento, dove sono nato e non ti nego che il mio cuore è diviso a metà, perchè anche se non ho mai giocato nel Benevento è la squadra della mia città, ma a Pisa ho fatto due anni indimenticabili, bei tempi veramente e poi son ricordato dalla gente di Pisa anche per quella frase,detta nel mio dialetto campano,con cui spiegavo il gol promozione col Monza,che faceva: “Ci faccio ‘o pallonetto”.

Ma sei rimasto in contatto con i compagni di quella stupenda promozione?

“Mi trovo spesso con Bolzan e ne parliamo poi alcuni anni fa mi sentivo con Ceravolo ora alla Ternana poi ho giocato contro Passiglia che era nel Poggibonsi, quando vestivo la maglia dell’Aquila, ma di altri compagni ho perso i contatti”.

Ora passiamo a parlare del Pisa attuale;hai avuto modo di seguirlo?

“Si, l’ho visto nel girone di andata all’Aquila e mi ha fatto un’ottima impressione e si può giocare tutte le carte per lottare per la serie B,inoltre è una squadra con giovani interessanti ed ottimi giocatori come Arma, che non lo scopro certo io, oppure come Napoli e Martella”.

Ed invece il Benevento che squadra è?

“Sulla carta è indubbiamente una squadra importante, con giocatori forti che diranno la loro nei playoff e che col nuovo allenatore hanno trovato un equilibrio: hanno un buon reparto difensivo con Signorini, Mengoni e Somma, che conosco benissimo perchè ha giocato insieme a me nel Como e poi in attacco sono da tenere d’occhio Melara e Negro”.

Un tuo pronostico su chi vincerà questo campionato sia direttamente e sia passando con la lotteria dei playoff…

“Vedo il Frosinone come squadra più organizzata che ha qualcosa in più, mentre per quanto riguarda gli spareggi playoff è difficile fare pronostici, perchè a mio avviso squadre forti come Lecce, Perugia, Benevento e Pisa se la giocheranno alla pari. I playoff son partite a sè che si possono risolvere con episodi e circostanze fortunate”.

Per finire,vuoi mandare un messaggio ai tifosi pisani?

“A Pisa sono stato benissimo e ringrazio i tifosi nerazzurri perchè mi hanno fatto sentire importante e chissà che un giorno non ci possa essere l’occasione di ritornare a Pisa”.

LA FOTO SOTTO DI CIOTOLA E’ TRATTA DA ILTIRRENO.IT

20140312-124330.jpg

By