Nel ricordo di Saverio Masi: la corona nel punto della tragedia. Foto e video

PISA – Era il primo intervento, quello che alle ore 8.30 del 29 novembre 2006 impegnò il Vigile del Fuoco Saverio Masi e la sua squadra per andare a domare un incendio segnalato in un negozio del centro città.

di Giovanni Manenti


Non poteva sapere, il 35enne Saverio che invece un destino crudele e beffardo lo attendeva intorno a Piazza Vittorio Emanuele II, allorché affrontando una curva la pesante autobotte sbandava per andare a schiantarsi contro un lampione.

La deposizione della corona per Saverio Masi

Un impatto tremendo nel quale i suoi compagni restano feriti ma riescono a salvarsi, mentre per Masi non c’è purtroppo niente da fare, venendo così prematuramente strappato alla vita ed all’affetto dei suoi cari.

Ma i suoi colleghi non lo hanno certo dimenticato ed anche venerdì 29 novembre a tredici anni di distanza ne hanno, come ogni anno, onorato la memoria depositando una corona sulla lapide apposta sul luogo dell’incidente, con una breve ma commossa cerimonia, al suono della sirena del mezzo dei Vigili ed alla presenza altresì della sorella Sandra e di mamma Edda, la quale non è comprensibilmente riuscita a trattenere le lacrime, ma di cui resta impressa la grande compostezza e dignità, al pari della figlia, onora la memoria di Saverio e siamo certi che, da lassù, lui stesso non potrà che esserne fiero.

By