Mister Rino Gattuso indica la strada: “Tutti Uniti si vince!”

PISA – E’ un Mister Rino Gattuso combattivo quello che si presenta alla consueta Conferenza Stampa prepartita in vista del “Big Match” in programma domani pomeriggio all’Arena Garibaldi contro la capolista Frosinone, non nascondendosi dietro le oggettive difficoltà tra squalifiche ed infortuni.

di Giovanni Manenti

SULLE DIFFICOLTA’ DELLA GARA. “Siamo consapevoli di affrontare una squadra forte”, esordisce Gattuso, “ben quadrata, che merita il primo posto in Classifica e che non ha punti deboli, oltretutto sono una delle formazioni che meglio di ogni altra sfrutta le situazioni da palla inattiva e dovremo porre maggiore attenzione, dispiace doverci presentare con le tante assenze tra squalifiche e infortunati, ma come dico sempre, undici giocatori da mandare in campo li troviamo, anche se domani verranno in panchina i giovani Giani, Birindelli, Favale e Micchi.” “Il vantaggio di queste partite è che si preparano da sole”, ha proseguito il Mister, “dal punto di vista dell’approccio, mentre per quanto attiene all’aspetto tattico dovremo fare la partita perfetta, in allenamento l’abbiamo studiata bene, vedremo le risultanze sul campo, specie per ciò che riguarda le prestazioni dei più giovani, in quanto sono gare che portano anche un elevato dispendio di energie mentali oltre che fisiche”

SUGLI INFORTUNATI, “Posso solo dirvi di avere quattro giocatori a disposizione in attacco (Mannini, Peralta, Manaj e Gatto, ndr …), che si giocano le tre maglie a disposizione in partenza, Crescenzi non è della partita e pertanto esordirà Milanovic, così come pure uno dei due giovani a centrocampo (Zammarini o Zonta, ndr …) partirà dall’inizio, mentre l’unica nota positiva è che Tabanelli finalmente si è allenato con continuità per tutta la settimana, ed anche se non farà parte dell’undici iniziale, potrebbe risultare utile a partita in corso, avendo circa 2025 minuti di autonomia nelle gambe”.

SULLE POLEMICHE COI MEDIA. Gattuso non ha perso l’occasione per togliersi qualche sassolino dalle scarpe in ordine alle recenti polemiche …. “Non crediate, come ho sentito dire da qualcuno”, precisa il Mister, “che io vada a leggere cosa viene scritto sui vari gruppi Facebook, non saprei nemmeno come fare, non ho neppure l’account: il problema è che, nonostante io consigli loro di non farlo, ci vanno i ragazzi, loro sono giovani ed i commenti negativi incidono sul loro morale, lo capisco dalle loro facce.” “Per quanto riguarda voi giornalisti”, rincara la dose Gattuso, “prendetevela con me, tanto io ho le spalle larghe, anche se, sentirmi dire alla seconda domanda che sabato a Brescia abbiamo sofferto negli ultimi 10′ invece di mettere in risalto la buona prestazione della squadra mi ha dato fastidio, così come il commento apparso su “La Gazzetta dello Sport” dopo il pareggio interno con l’Entella, dove sembrava che ci avessero dominati, mentre era vero l’esatto contrario; ecco, vorrei che ci fosse più rispetto per quello che stiamo facendo ed una maggiore unità tra tutti per cercare di centrare l’obiettivo della salvezza”

SUI RAPPORTI CON LA PROPRIETA’. “Non posso che essere soddisfatto”, ha concluso Gattuso, “per come la Dirigenza, ed in particolare il Presidente Corrado, si sta muovendo per il bene della Società, nell’arco di una settimana ha riempito la maglia di Sponsor importanti, a dimostrazione delle sue qualità manageriali; ora sta affrontando il problema del rinnovo dei contratti, intanto è già arrivata la firma di Verna, mi auguro che quanto prima vengano risolte le altre questioni, poiché, essendo stato giocatore anch’io, so come vanno queste cose, il calciatore è egoista, pensa al proprio orticello, influenzato anche dal Procuratore, e questo può incidere sulla mente del singolo anche durante gli allenamenti”.

By