Mazziotti (PD) sulla sicurezza: ““Ci faremo promotori di una reazione politica!”

PISA – Dopo la decisione del Ministero dell’Interno di non assegnare a Pisa nessun nuovo agente di Polizia, non si è fatta attendere la dura prese di posizione della consigliera comunale del Pd, Alessandra Mazziotti.

image

“Apprendiamo con sfavore la notizia che il Ministero dell’Interno – così scrive la Mazziotti – a soli tre giorni dalla data in cui è stato rinnovato e ampliato, alla presenza del Prefetto e del Sindaco di Pisa, il patto “Pisa Sicura”, ha disposto che alla nostra provincia non sarà assegnato nessuno dei 500 Agenti di nuova nomina uscenti dal corso di formazione nazionale ormai prossimo alla conclusione.

Apprendiamo contestualmente che saranno invece assegnati a realtà nazionali analoghe a Pisa quali Alessandria, Aosta, Bergamo, Brescia, Bolzano, Como, Imperia, Lecco, Lodi, Modena, Novara, Nuoro, Prato, Parma, Pavia, Rovigo, Varese, Verbania e Vercelli. Realtà che, diversamente da Pisa, ci sembrano non avere quelle caratteristiche da città metropolitana che invece ha la nostra.

Dobbiamo tristemente rilevare totale assenza di ascolto da parte del Ministero, dei costanti e ripetuti appelli che gli giungono dalla città di Pisa e dalle sue principali Istituzioni: il Sindaco, il Prefetto, le Associazioni di categoria, i Comitati di cittadini e il Sindacato di Polizia, quotidianamente impegnati a monitorare i bisogni del territorio. Ci faremo nuovamente promotori – conclude la Mazziotti – di una reazione politica decisa, per continuare a chiedere ed ottenere quanto invece non viene riconosciuto ad una realtà complessa come è Pisa”.

By