Massimo Rastelli: “C’è tanta voglia di riscatto”

PISA – Alla vigilia della gara fra Pisa e Cremonese ha parlato il mister grigio rosso Massimo Rastelli che si è presentato in sala stampa per rispondere alle domande dei giornalisti nel tradizionale appuntamento della vigilia.

 

di Maurizio Ficeli

 

“Tutte le gare – ha osservato il tecnico che i tifosi pisani ricordano come giocatore con la maglia della Lucchese – sono difficili; a maggior ragione lo sono quelle contro le neopromosse che hanno entusiasmo e mentalità, frutto delle cavalcate culminate con la vittoria valsa il salto di categoria. A Pisa, inoltre, troveremo uno stadio pieno al limite della capienza, che “gaserà” ulteriormente l’ambiente e una squadra che è partita bene. Mi aspetto avversari con una precisa identità e un atteggiamento molto aggressivo; il ritmo è la loro arma migliore, ma possono contare anche su un gruppo solido ed individualità di valore. Sarà una gara da prendere con le molle, ma con la consapevolezza che negli ultimi 15 giorni ci siamo preparati al meglio all’appuntamento”.

Rispetto alla formazione iniziale Rastelli non fornisce particolari indicazioni, limitandosi a rispondere alle domande dei giornalisti con un: “ho un ampio margine di scelta”.

Di certo ci sarà che l’allenatore grigio rosso non potrà contare ancora su Terranova, che sta procedendo verso il completo recupero dopo la cervico-bracalgia acuta, ma salterà precauzionalmente la gara di Pisa– su indicazione medica – in quanto è necessario attendere ancora qualche giorno prima che possa tornare a colpire il pallone anche con la testa. Indisponibili anche Boultam, messo ko da una forte contusione al polpaccio rimediata in allenamento e lo squalificato Piccolo.

“Dopo le sconfitte – ha continuato il mister – si vorrebbe tornare subito in campo, invece stavolta la sosta è caduta a pennello perché ci ha permesso di lavorare anche con i nuovi innesti del mercato e per rendere omogenea la condizione. In questo momento la squadra ha dimostrato di essere un diesel che esce alla distanza e arriva al 95′ ancora in condizione. Il gol preso con l’Entella ci ha complicato un po’ le cose, ma abbiamo sempre saputo che c’erano cose da migliorare e con il tempo miglioreranno”.

Non dovrebbero esserci variazioni sul sistema di gioco, anche se Rastelli non ha escluso cambiamenti in corsa: “Ho giocatori esperti e capaci – ha sottolineato -, questo li rende pronti ad ogni evenienza”.

Ad animare la Cremonese nella trasferta di Pisa ci sarà anche la voglia di riscatto: “Personalmente – ha detto il tecnico – sono carico dal 9 luglio, giorno del raduno. Con staff e ragazzi stiamo mettendo tutto noi stessi, sappiamo qual è il compito che ci aspetta: nessuno si nasconde e mai si è nascosto. Da questo momento parte un altro campionato dove siamo chiamati ad essere protagonisti, sappiamo che ogni gara sarà una battaglia, nessuno ci stenderà il tappeto rosso e anzi si giocherà la gara della vita contro la Cremonese. Ma abbiamo tutto per far fronte alle difficoltà che incontreremo”.

La foto di Massimo Rastelli è tratta dal sito della US Cremonese

By