Marzo delle donne a Vicopisano. Dall’8 al 30 marzo incontri, passeggiate, film e presentazioni

VICOPISANO – Il Marzo delle donne, organizzato dal Consiglio per le pari opportunità di Vicopisano, con il patrocinio del Comune, quest’anno è un percorso fin dal “titolo” che cerca di racchiudere tutto o quasi: “Libere dalle paure“.

Primo appuntamento mercoledì 8 marzo, alle 17.30, nella ex scuola di Vicopisano in Piazza Cavalca. Il professor Giovanni Ranieri Fascetti, del Gruppo Culturale Ippolito Rosellini, dedicherà l’incontro a una donna straordinaria Liana Millu, scrittrice, giornalista, membro della Resistenza, deportata ad Auschwitz-Birkenau. Con i suoi libri, oltre a trasmettere la memoria dell’orrore nazista, ha raccontato le storie e la condizione delle donne nei lager e al tempo del Fascismo in Italia: “ero una femministra, senza conoscere neanche il significato della parola. Infatti durante il Fascismo non esisteva né la parola né ciò a cui si riferisce”. Per informazioni: gruppo rosellini@yahoo.it.

Il Marzo a Vicopisano continua venerdì 10, alle 20.30, al Teatro di Via Verdi con “Cerchio di donne sul tema della polarità”, conduce Corinna Hormann con la partecipazione della Banca del Tempo di Pontedera, Giratempo. Il 12 marzo passeggiata a cura della guida ambientale Federica Ottanelli dell’Associazione Dèi Camminanti, arricchita da racconti su donne scienziate naturaliste. Partenza alle 10.00 dal Circolo Arci Lo Stradello di San Giovanni alla Vena, ritorno alle 16.30. Il 13 marzo, alle 18.00, incontro con l’ostetrica Francesca Catelli nella Biblioteca Peppino Impastato: “Parlare di mestruazioni è una questione politica”. Il 17 marzo alle 21.30 proiezione del film Border town al Circolo L’Ortaccio. Il 23 marzo, alle 21.00, in Biblioteca “violenza maschile sulle donne: come intervenire?”, a cura di Giovanna Zitiello e Francesca Pidone del centro antiviolenza della Casa della Donna di Pisa, in collaborazione con la Società della Salute Zona Pisana. Durante l’incontro sarà presentato il progetto di formazione contro la violenza che si terrà a Vicopisano, per conoscere i dati, avere strumenti di ascolto, osservazione e indirizzo. Ultimo incontro il 30 marzo alle 18.00, sempre in Biblioteca, “stereotipi di genere nella fiaba”, a cura di Seila Bernacchi e Daniela Casula della Consulta di Bioetica, sezione di Pisa.

Per la locandina della rassegna è stato scelto un quadro di Mark Rothko. L’artista si proponeva, attraverso colori e forme, di dialogare con coloro che guardavano le sue opere, di comunicare, proprio nel senso di “mettere in comune”, di coinvolgerli. Lo stesso obiettivo di questo Marzo così ricco di iniziative: chiamare, far entrare, coinvolgere. Rothko temeva che il nero superasse il rosso, che le paure primeggiassero sul resto. Questa rassegna di eventi, in modi diversi e vicini, ha lo stesso scopo. E’ possibile lasciare le paure, incontrarsi, condividere, raccontare e raccontarsi, scoprire altri “colori”, individuare riferimenti, andare oltre le discriminazioni, abbracciare persone e soluzioni. Il rosso non sopravanza il nero. Ogni evento è gratuito, a partecipazione libera e non è richiesta prenotazione. Per informazioni: www.viconet.it, 050/796525, biblioteca@comune.vicopisano.pi.it.

By