“Mario Guazzelli Lecture”: a Castagneto Carducci il secondo appuntamento in memoria del docente scomparso

PISA – Per il terzo anniversario della scomparsa del professor Mario Guazzelli (nella foto di qualche anno fa con Roberto Benigni), la Fondazione Iris lo ricorda, con la collaborazione e il sostegno del Comune di Castagneto Carducci, organizzando la seconda “Mario Guazzelli Lecture” (Teatro Roma, sabato 18 aprile, alle 17).

medicina

“L’evento – spiega il professor Pietro Pietrini, attuale presidente della Fondazione e allievo del professor Guazzelli – è nato due anni orsono dall’impulso della Fondazione creata proprio dal compianto Mario Guazzelli, con l’intento di onorare la sua memoria.

Oltre al contributo del Comune, l’evento ha ottenuto il patrocinio dell’Università di Pisa e dell’Aoup, realtà dove Mario Guazzelli ha svolto la sua professione di medico psichiatra e docente e dove il suo ricordo è ancora forte e vivo. Il relatore di quest’anno sarà il professor Carlo Cipolli, ordinario di Psicologia generale dell’Università di Bologna, già rettore dell’Università di Reggio Emilia, che parlerà di ‘Sonno, sogno e memoria’, tema di grande fascino ed interesse sia nella comunità scientifica sia nell’ambito della divulgazione, nonché argomento di studio tra i più amati da Mario Guazzelli. Il professor Cipolli, personalità di primo piano nel panorama della psicologia internazionale, aveva con Mario Guazzelli un profondo rapporto di stima, amicizia e condivisione di idee e progetti. La Fondazione Iris intende mantenere vivo l’indirizzo segnato dal professor Guazzelli di stimolare la ricerca e la formazione nel campo della salute mentale – conclude Pietrini, che è anche presidente del consiglio di corso aggregato dei corsi di laurea in Psicologia clinica e della salute dell’Università di Pisa e direttore dell’Unità operativa di Psicologia clinica dell’Aoup – nonché della lotta allo stigma. Avvicinare il grande pubblico a temi centrali della ricerca psicologica e psichiatrica è il modo migliore per celebrare Mario Guazzelli e onorarne la memoria”.

By