“I luoghi, il paesaggio e il sentimento dell’infinito in Carlo Cassola”. Volterra ricorda lo scrittore nel suo centenario

Volterra – Venerdì  17 Marzo alle ore 10.00 al Teatro “Persio Flacco” ci sarà un evento in memoria dello scrittore Cassola.

Appuntamento imperdibile per gli appassionati di cultura e giornalismo!
Un legame longevo quello dello scrittore Carlo Cassola e la città di Volterra: la città etrusca lo ricorda nel centenario della sua nascita con una giornata di eventi ad ingresso gratuito, dal titolo “I luoghi, il paesaggio e il sentimento dell’infinito in Carlo Cassola”.

Promosso dall’amministrazione comunale di Volterra, l’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con i Comuni di Castagneto Carducci, Cecina e Colle Val d’Elsa, Regione Toscana, Cassa di Risparmio di Volterra e Fondazione CRV, Partner dell’iniziativa il portale toscanalibri.it.

L’assessore alla cultura del Comune di Volterra Alessia Dei sostiene: «Un’iniziativa frutto di una collaborazione territoriale che ha dato vita ad una rete culturale promotrice di numerose iniziative dedicate a Cassola. L’appuntamento di Volterra è l’inizio di un programma nutrito che avrà come scenario gli spazi dei Comuni aderenti. Un sentito ringraziamento ai Comuni vicini, all’Accademia dei Riuniti che ha messo a disposizione il teatro, a tutti i partners che hanno patrocinato l’iniziativa e ai professori Bacci e Luti che entusiasticamente hanno aderito al progetto».

Alle celebrazioni parteciperanno i professori Renato Bacci e Daniele Luti che racconteranno Cassola attraverso i suoi scritti.

Alle ore 10.00 sarà letta una lettera inedita scritta nel 1984 da Carlo Cassola all’ANPI  di Volterra riguardante il rapporto dell’autore con la Resistenza e la Città; mentre alle ore 14,30 con una visita alla città attraverso i luoghi di Cassola e accompagnati dalle parole dello scrittore (partenza Piazza dei Priori).

By