Leonardo Menichini: “Pisa, con calma e pazienza possiamo tornare a sorridere”

PISA – Il nuovo mister Leonardo Menichini nell’antivigilia del match contro il Prato ha incontrato i giornalisti nella sala stampa dell’Arena Romeo Anconetani.

Sperimentata la formazione ieri a Cascina?

“to provando tutti i moduli cercando di vedere quale possa essere il migliore, ma non so ancora il modulo e la formazione che domenica affronterà il Prato. Abbiamo ancora due giorni per sbagliare il meno possibile”.

Che spogliatoio ha trovato?

“E’ uno spogliatoio dispiaciuto e amareggiato per la sconfitta di Grosseto, ma voglioso di migliorarsi. Questo vale sia per i giovani che per gli anziani ad iniziare appunto da domenica dove giocheremo davanti al nostro pubblico e cercheremo di dargli una soddisfazione”.

Sta lavorando molto sul l’aspetto mentale della squadra?

“L’aspetto mentale è importantissimo e sto cercando di lavorare molto su quello, sia sui giocatori esperti che su quelli giovani. La piazza di Pisa è importante e qualcuno può soffrire di questo. Sto mettendo la mia esperienza al servizio del gruppo”.

Che Prato sarà quello che affronterà il Pisa?

“Abbiamo grande rispetto per il Prato e per il suo allenatore. E’ una buona squadra e un buon collettivo nonostante non abbia in rosa grandi nomi”.

Come stanno Mingazzini e Parfait?

“Sono in gruppo con l’ok dello staff medico, ma devo valutare al meglio le loro condizioni. A questo punto della stagione serve gente con gamba, condizione e voglia. Devo fare le scelte migliori possibili per il gruppo e la squadra che ha grandi qualità”.

Proporrà la difesa “a quattro”?

“Probabilmente domenica partiremo con la difesa quattro, ma più avanti vedremo meglio che modulo adottare in base alle condizioni della squadra. La squadra deve avere qualità salute e gamba”.

Inserirà fin da domenica Bruno Martella?

“Martella èun esterno con grande forza e qualità. Deve migliorare perché è giovane. Lo sto seguendo attentamente, ma non solo lui. Sto guardando DVD per conoscere tutti al meglio. Di gara in gara comunque deciderò la squadra che deve avere una sua identità ben precisa a prescindere dal modulo. Sto lavorando molto proprio su quello”,

Che partita vorrebbe vedere domenica?

“Mi piacerebbe vedere una squadra che fa gioco come contro Benevento e Perugia e soprattutto sorridere alla fine della partita per rendere la prossima settimana più scorrevole e piacevole. Quando si perde perdono i tifosi ma anche la squadra che è la prima ad essere amareggiata per i risultati negativi”.

Quale sarà la chiave tattica della partita?

“Per vincere contro il Prato ci vorrà molta pazienza , concedendo il meno possibile stando attenti alle ripartenze visto che i lanieri hanno giocatori molto veloci”.

Si ringrazia per il contributo giornalistico Marco Pini

SOTTO LEONARDO MENICHINI E IL SUO SECONDO MASSIMO INNOCENTI A SAN PIERO (foto pisanews.net)

20140328-121006.jpg

By