Lega Pro. Kabashi-goal e il Pontedera piega il Pro Piacenza

PONTEDERA – Dopo oltre due mesi di digiuno (l’ultima vittoria risaliva al 20 Novembre con il 3-2 sull’Arezzo), il Pontedera torna a vincere all’ “Ettore Mannucci” battendo di misura il Pro Piacenza per 1-0.

di Enrico Esposito

Al 17′ della ripresa con un tiro da fuori area di Kabashi, la formazione granata ha superato una diretta concorrente per la salvezza, e raggiunto quota 25 punti alla pari di Lupa Roma (sconfitta a domicilio dalla Racing Roma ieri) e di Tuttocuoio (corsaro oggi pomeriggio in casa della Giana Erminio per 0-1).

PRE GARA. A causa delle assenze per infortunio di Grassi (stagione finita) e Disanto, e delle non perfette condizioni fisiche di Polvani (comunque in panchina), Indiani manda in campo il suo Pontedera con il consueto 3-4-2-1 che prevedeva Lori tra i pali, difesa a tre composta dal rientrante Vettori, Della Latta e Risaliti; sugli esterni i due terzini titolari Andrea Gemignani e Corsinelli, in mezzo al campo Caponi e Calcagni e in avanti Kabashi e Bonaventura a supporto del bomber Scappini. Fulvio Pea disponeva invece il suo Pro Piacenza (reduce da tre vittorie consecutive) con un 4-3-3 che, davanti a Fumagalli, presentava il pacchetto arretrato da sinistra verso destra costituito da Bianco, Belotti, Bini e Calandra. La zona mediana del campo era presidiata dal trio Pugliese-Aspas-Barba, mentre il tridente offensivo vedeva ai lati di Pesenti l’esperto Musetti e l’ex della gara Daniele Bazzoffia.

IL PRIMO TEMPO. Pronti via, e gli ospiti provano due sortite in attacco senza troppi grattacapi per Lori, con un tiro alto di Bazzoffia al 2′ e una conclusione di Musetti deviata in angolo. Ma è il Pontedera a imporre subito dopo il proprio gioco, e a sfiorare la rete al 6′ con Bonaventura, che a tu per tu con Fumagalli in area piccola manda clamorosamente fuori. Tre minuti più tardi Kabashi manda a lato su punizione, al 19′ invece Corsinelli su azione d’angolo sfiora il golasso con una potente botta dai 20 metri. La compagine granata continua a spingere tenendo il possesso palla ma non riuscendo a creare problemi alla porta piacentina. Al 27′ sospetto contatto in area tra Santini e Bini (già ammonito) con l’arbitro che non assegna né il rigore né l’ammonizione al puntero classe ’92, che tuttavia riceve la sanzione disciplinare al 41′. Il primo tempo termina, con un minuto di recupero, senza altri sussulti, e più cartellini gialli (2-3, Calcagni e Santini per il Pontedera, Bini, Bianco e Pesenti per il Pro Piacenza).

SECONDO TEMPO. Al rientro dagli spogliatoi, dopo un colpo di testa di Pesenti alto al 47′ e una punizione di Bianco un minuto dopo senza esito, gli uomini di Indiani mettono sotto pressione gli avversari sfiorando il gol con una girata di Andrea Gemignani in area di rigore fuori di pochissimo, e un miracolo di Fumagalli su una grande conclusione di Della Latta a seguito di un’azione da corner. Ma al minuto 62 gli sforzi del Pontedera vengono premiati: Kabashi prende palla ai 25 metri e lascia partire un sinistro che, complice una deviazione di Bianco, si deposita imparabilmente in rete. 1-0 e terza rete nel 2017 per Kabashi che sembra un altro giocatore rispetto al girone d’andata. La reazione degli uomini di Pea si esaurisce in un tiro di Bianco deviato in corner, ma è sempre la squadra di casa a macinare gioco e a rendersi pericolosa dalle parti di Fumagalli, con una conclusione di poco alta al 68′ di Daniel Gemignani, subentrato due minuti prima al posto di uno spento Bonaventura. Ancora uno scatenato Kabashi al 70′ con una botta da fuori mette paura agli ospiti, e otto minuti più tardi è Calcagni a non imprimere la giusta forza a un’invitante diagonale in area di rigore. Nella girandola di sostituzioni, Pea cerca di risollevare le sorti della sua squadra inserendo l’esterno offensivo Rossini al posto di Barba, e aumentando ulteriormente il peso offensivo con l’attaccante Girasole in luogo di Pugliese. Tra le fila granata, Indiani rileva l’autore del gol Kabashi con Calò, che all’83’ si esibisce in una botta alta sopra la traversa. Un minuto dopo un episodio cruciale della partita e non solo: Santini viene imbeccato da un lancio perfetto dalle retrovie, ma ingenuamente tocca il pallone con la mano e rimedia così il secondo giallo che gli vale l’espulsione e la squalifica per la sfida al “Porta Elisa” in programma tra sette giorni alle ore 16:30. Per non perdere un fondamentale punto di riferimento, Indiani allora sostituisce Calcagni con il giovane Udoh, ma inevitabilmente il Pontedera è costretto a subire la pressione dei piacentini che vanno vicinissimi alla rete del pareggio al 90′ quando Della Latta salva sulla linea una conclusione dell’ex Bazzoffia destinata in fondo al sacco. Nel corso dei tre minuti di recupero, ancora il Pro Piacenza spinge alla ricerca dell’insperato pari, ma mette i brividi all’ “Ettore Mannucci” in una sola occasione, con un cross di Bazzoffia che raggiunge il centro dell’area di rigore, ma è provvidenziale l’intervento di Calò, che guadagna un calcio di punizione e fa respirare i suoi. Non succede più nulla fino al fischio finale, che regala al Pontedera tre punti d’oro che potrebbero essere decisivi anche in un’ipotetica classifica avulsa al termine della regular season.

IL TABELLINO

PONTEDERA – PRO PIACENZA 1-0

PONTEDERA: Lori, Gemignani A., Risaliti, Vettori, Santini, Della Latta, Bonaventura (21′ s.t. Gemignani D.), Corsinelli, Calcagni (42′ s.t. Udoh), Caponi, Kabashi (35′ s.t. Calò) (a disp: Becuzzi, Borri, Polvani, Chella, Videtta, Massa, Barca, Manetti, Cavalli). All.: Indiani.

PRO PIACENZA: Fumagalli, Calandra, Bini, Bianco, Barba (23′ s.t. Rossini), Aspas, Pesenti, Pugliese (36′ s.t. Girasole), Bazzoffia, Musetti, Belotti (a disp: Bertozzi, Sane, Sall, Martinez, Cardin, Gomis, Manganelli, Cassani, Pozzi). All.: Pea.

Arbitro: De Tullio di Bari

Assistenti: Sigg.ri Tiziana Trasciatti della Sezione di Foligno e Francesco Gentileschi della Sezione di Terni

Reti: 17′ st Kabashi.

Note: espulso Santini (38′ s.t.) per doppia ammonizione; ammoniti Calcagni, Bini, Bianco, Pesenti.

By