L’addio a Don Aldo

Il saluto al parroco che ha lasciato un segno a Fornacette è doveroso da parte del sindaco e dei concittadini. Da anni soffriva, a causa della malattia che lo affliggeva.

Fornacettese per antonomasia, Don Aldo è stato consacrato sacerdote nel lontano 1961 e nel 2011 ha festeggiato sia il 50esimo anniversario del suo sacerdozio, sia i 50 anni di servizio pastorale a Fornacette, dove ha preso servizio prima come cappellano e poi nel 1968 come parroco. Proprio alla sentita e partecipata cerimonia che celebrava il mezzo secolo di vita pastorale fornacettese fanno riferimento le foto pubblicate a corredo di questa notizia con il Sindaco del Comune di Calcinaia Lucia Ciampi che consegna una targa-ricordo al parroco.

Con impegno, fatica e lungimiranza, Don Aldo è riuscito a far costruire, grazie anche al contributo di tutta la comunità fornacettese, la bellissima Chiesa Regina Pacis, una stupenda struttura che da anni ormai ospita i fedeli del nostro territorio comunale.

Tutti i cittadini di Fornacette l’hanno conosciuto e portano nel cuore il suo ricordo e alcune immagini, tra cui quelle di Don Aldo in sella al suo motorino con il fidato barboncino accoccolato nella cesta anteriore.

Considerato da sempre un uomo battagliero, in grado di difendere le sue convinzioni ed affrontare ogni sfida, Don Aldo è stato fortemente debilitato negli ultimi anni dalla malattia che lo affliggeva. In questo periodo ha potuto contare però sull’aiuto di un giovane sacerdote di origine polacca, Don Pietro che ha saputo portare avanti i precetti del parroco e, al contempo arricchire la parrocchia di Fornacette di tanti gruppi giovanili.

La salma di Don Aldo sarà esposta nella vecchia chiesa di Sant’Andrea Apostolo a Fornacette fino alle ore 14.00 di Domenica 5 Febbraio quando partirà il corteo funebre che condurrà il parroco verso la Chiesa Regina Pacis dove, alle ore 15.00 sarà celebrata la Santa Messa in suffragio di Don Aldo.

Il gruppo parrocchiale di Fornacette, inoltre, sta già predisponendo delle iniziative per commemorare Don Aldo e ricordare anche attraverso momenti di preghiera e raccoglimento la sua figura.

By