La risposta tardiva dell’Ass. Forte a “Noi adesso Pis@”

Pisa – Il consigliere Nerini di “Noi adesso Pis@” trasmette la risposta dlel’Ass. Forte sulle vicende del Litorale.

Le vicende del Litorale pisano hanno visto soltanto ora (15 Febbraio) la ricezione della risposta da parte dell’assessore Forte all’interrogazione datata 29 settembre 2016. Nerini dichiara in merito: “È bene inoltre ricordare che la vicenda degli stalli blù, con la mancanza di partecipazione e le decisioni unilaterali dell’assessore Forte, è stato l’elemento scatenante della protesta con le dimissioni dei consiglieri del CTP1, il Consiglio Territoriale di Partecipazione del Litorale appunto, già nell’aprile 2016, CTP che ora si tenta di ripristinare, ben sapendo che uno dei primi scogli che si troverà di fronte sarà proprio la discussione sulla sosta a pagamento per la prossima estate. Affinché ognuno si faccia la propria opinione, riporto di seguito le risposte.:

IN MERITO ALLINTERROGAZIONE IN OGGETTO, CON LAUSILIO DEGLI UFFICI PREPOSTI, SI FORMULA LA SEGUENTE RISPOSTA:

  • quale sia il bilancio economico dell’operazione evidenziando quali siano stati gli introiti derivati dalla sosta negli stalli in oggetto suddivisi per le frazioni di Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone.

    605mila € totali

  • quali siano i progetti per l’impiego dei fondi ottenuti al netto delle spese effettuate.

    Migliorare la mobilita’ e i piani viari del litorale”

  • quali siano state le zone, le vie delle tre frazioni dove gli introiti sono stati più consistenti.

    Calambrone 144 mila €, Tirrenia 102 mila €, Litoranea 104 mila e Marina 226 mila €

  • quale è stato il gettito derivato dalle varie forme di abbonamento per la sosta, con indicazione dei numeri specifici di ognuna delle tipologie.

    Abbonamenti 2016

    Stagionali prezzo pieno: 36240 € per 453 abbonamenti

    Mensili: 22590 € per 753abbonamenti

    Stagionali residenti Pisa: 20.000 € per 400 abbonamenti

  • quanti sono stati i permessi concessi ai residenti e la loro percentuale sul totale residenti interessati dal provvedimento.

    Il numero totale di permessi rilasciato ai residenti del litorale è stato 2194

  • a quanto ammonti il gettito delle sanzioni eventualmente elevate negli stalli in oggetto, il numero e il tipo delle violazioni.

    Non è disponibile un dato complessivo

  • se durante il periodo in oggetto siano state segnalate da parte dei cittadini qualsiasi tipo di criticità derivanti dalla installazione delle “strisce blù”.

    Segnalate criticità tecniche risolte tempestivamente

  • se nel disegnare gli stalli si siano rispettate sempre le distanze dagli incroci stradali.

    Le strisce blu sono state disegnate secondo i dettati di legge. Nei casi di errore, anche grazie alle segnalazioni ricevute, la società incaricata ha prontamente provveduto alla risoluzione dei problemi

  • se si sia provveduto ad asfaltature parziali che abbiano permesso il disegno di nuovi stalli.

    Sono stati fatti diversi interventi di ammodernamento eo rifacimento di manto stradale

  • se siano stati approntati stalli non completi utilizzando come sede a pagamento terreno non asfaltato.

    Si

  • se con l’estensione degli stalli a tutto l’abitato di Marina di Pisa siano stati raggiunti gli obiettivi di dissuasione del traffico privato come considerato nella Delibera di Giunta n. 52 del 7 Aprile 2016 che recita: non è possibile,….., assecondare passivamente un trend di crescita della presenza di autoveicoli privati determinato da un modello privatistico di trasporto”.

    E’ stato raggiunto il primario obiettivo di disciplinare per le aree di sosta e contemporaneamente l’amministrazione comunale ha lavorato per ampliaree migliorare il servizio di trasporto pubblico. Gli effetti delle politiche della sosta possono essere osservati solo con diversi anni di applicazione.

  • quale sia stata l’effettiva risposta dell’utenza e quali criticità si sono avute nella fornitura del servizio dei bus pubblici gratuiti alla luce dell’esperienza fallimentare del bus- navetta nel 2015.

    Positiva anche per aver reso gratuito per utti gli utenti e cittadini del litorale l’uso del mezzo pubblico sul litorale

  • quali sono stati i mezzi di comunicazione usati per pubblicizzare la fornitura del servizio dei bus pubblici gratuiti.

    I canali tradizionali del comune di Pisa e del CTT Nord anche attraverso specifiche campagne stampa

  • se si siano o meno avviate rilevazioni al fine di poter ricostruire il quadro di utilizzo dei parcheggi a uso pubblico che tenga conto sia dell’afflusso residenziale che turistico, riferito sia al periodo estivo che al periodo invernale, per avere dati certi sui carichi dovuti alle sole residenze e quindi per effettuare un corretto dimensionamento del numero dei parcheggi sul Litorale.

    Si

  • se non si ritiene opportuno convocare un’assemblea pubblica sul Litorale sul tema in oggetto per iniziare un vero percorso partecipato.

    Diversi sono stati i momenti di confronto sul litorale

    Assessore Giuseppe Forte

By