Dopo la penalizzazione il Pisa riparte dal terz’ultimo posto in classiifica

PISA – Dopo l’ufficializzazione dei tre punti di penalizzazione da parte del Tribunale Federale, che va a sommarsi al punto già ricevuto qualche settimana fa, il Pisa si ritrova terz’ultimo in classifica a quota 30 punti, con il previsto meno quattro in classifica.

I nerazzurri di mister Rino Gattuso, ad undici gare dalla fine del campionato di serie B mantengono il vantaggio di un punto sul Trapani a quota 29 e quattro sulla Ternana, sconfitta domenica pomeriggio (1-0) a Cesena, ma dovranno recuperare due punti al Brescia (in caso di arrivo a pari punti il Pisa è in vantaggio negli scontri diretti) e al Latina (nel doppio confronto c’è assoluta parità), tre punti sul Vicenza (anzi quattro perché i veneti hanno prevalso entrambe le volte nello scontro diretto) e ben quattro punti su Cesena e Pro Vercelli.

La situazione non è delle più rosee (e questo guardando la classifica lo si vede), il Pisa dovrà sfruttare il vantaggio degli scontri diretti davanti al proprio pubblico con Salernitana, Cesena, Avellino e Pro Vercelli, cercando di non perdere a Trapani. Il compito è arduo, ma con una ritrovata compattezza, l’aiuto del pubblico e un ritrovato carattere i nerazzrri ce la possono fare.

Ecco la nuova classifica di Serie B dopo la penalizzazione inflitta ai nerazzrri: Spal 58 punti; Frosinone 56; Verona 54; Benevento (-1) 48; Perugia 47; Bari 46; Spezia, Novara 45; Cittadella 44; Entella, Carpi 43; Ascoli 38; Avellino 37; Salernitana 36; Cesena, Pro Vercelli 34; Vicenza 33; Latina, Brescia 32; PISA (-4) 30; Trapani 29; Ternana 26A

By