La Corporacion America lancia un’opa obbligatoria: la holding tra Pisa e Firenze

PISA – L’argentina Corporacion America, che già detiene il 33,4% dell’Aeroporto di Firenze e il 27,3% dell’Aeroporto di Pisa, lancia un’opa obbligatoria sulla prima società e una volontaria sulla seconda. L’obiettivo, spiega una nota, è ”promuovere l’integrazione e lo sviluppo del cosiddetto Sistema Aeroportuale Toscano composto dagli Aeroporti di Pisa e Firenze”.

Per il 72,6% circa del capitale di Aeroporti di Pisa il prezzo offerto è di 13,15 euro cum dividendo per ciascuna azione, con un esborso massimo previsto di 94.143.453,70 euro. Per Firenze l’opa obbligatoria sul 66,598% è stata lanciata a 13,42 euro cum dividendo e il controvalore massimo calcolato è pari a 80.747.992,38 euro.

aeroporto pisa

Corporacion America ”intende promuovere l’integrazione e lo sviluppo del cosiddetto Sistema Aeroportuale Toscano, un sistema composto dagli aeroporti di Pisa e Firenze”. E’ quanto comunica il gruppo del magnate argentino Eduardo Eurnekian, che oggi ha lanciato due Opa sulle società aeroportuali toscane Sat e Adf, di cui detiene rispettivamente il 23,4% e il 33,4%. Il gruppo ha dichiarato in una nota di voler ”promuovere una gestione unica dei due poli aeroportuali” di Pisa e Firenze, ”mediante il consolidamento dell’attività, anche tramite operazioni di integrazione industriale e/o societaria” fra Adf e Sat, ”come previsto nel Piano nazionale degli aeroporti attualmente in fase di elaborazione”, piano che ”prevede infatti l’inserimento degli aeroporti di Pisa e Firenze tra gli aeroporti di ‘interesse nazionale strategico’ a condizione che si realizzi una gestione unica dei due scali toscani”.

Fonte: ANSA

By