La casa editrice pisana Mds a Montecitorio per presentare il progetto “Gabbie”

Pisa – Onore e orgoglio per la casa editrice pisana Mds che presenterà il progetto “Gabbie” alla camera dei deputati. Il percorso che ha portato a questo riconoscimento è stato sostenuto e patrocinato dal consiglio dell’ordine degli avvocati di Pisa e dalla Camera Penale di Pisa.

L’invito è arrivato da Montecitorio l’invito per la casa editrice pisana Mds che è stata invitata alla camera dei deputati a presentare il progetto “Gabbie”.

Si tratta di un libro scritto dai detenuti del carcere Don Bosco di Pisa insieme a giornalisti, scrittori, filosofi e imprenditori, al termine di un corso di scrittura, ideato e sostenuto dall’editore con la giornalista Antonia Casini e i curatori Michele Bulzomì, e Giovanni Vannozzi, che tuttora prosegue all’interno della casa circondariale grazie alla fattiva collaborazione con la direzione del carcere nella persona del direttore Fabio Prestopino e con l’area educativa.

Il merito va all’Onorevole Paolo Fontanelli, questore della camera che ha sostenuto il corso di scrittura fin dalla prima edizione, il libro “Gabbie” esce dai confini di Pisa e del carcere in cui è nato per approdare a Montecitorio e iniziare il tour che lo porterà al salone del libro di Torino, a Pistoia, a Volterra.

Il progetto è interessante per vari motivi: in primis, la scrittura stessa che, come sostiene Alfonso Maurizio Iacono, professore ordinario di storia della Filosofia all’università di Pisa ed autore egli stesso, – “è la risultante fra vincolo e libertà, vincolo istituito dalle regole grammaticali che non possono essere eluse, e la libertà di combinare in maniera infinita un numero finito di parole” ­- “la scrittura induce una ricerca di ordine e di rigore e permette di guardare alla propria vita e dentro di se allo stesso modo”.

Il titolo del libro indica un “carcere d’invenzione”, una struttura mentale, onirica, una paura, un pregiudizio, è tutto ciò che limita e condiziona la libera espressione della persona e questa condizione umana è comune a chi è recluso come a chi sta fuori.

La presentazione si svolgerà Lunedì 13 marzo alle ore 15.30 nella sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio alla presenza del Ministro della giustizia On. Andrea Orlando, insieme al Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini. Il progetto ha l’obiettivo di reperire fondi per finanziare attività di reinserimento lavorativo una volta fuori da carcere ed è sostenuto dai collaboratori della casa editrice che volontariamente offrono il loro tempo per i corsi di scrittura.

 

By