Inseguiti da Arezzo a Pontedera per non essersi fermati all’alt della Polstrada

PONTEDERA – Inseguiti da Arezzo fino a Pontedera, passando sull’A1 e poi sulla Fi-Pi-Li. La polstrada ha bloccato 4 uomini, un italiano e tre di nazionalità serba, tutti a bordo di una Bmw in precedenza segnalata per non essersi fermata all’alt intimato da una pattuglia della polizia stradale di Battifolle, alle porte di Arezzo, sempre sull’AutoSole.

Il lungo inseguimento, per il quale si sono alternate le pattuglie della questura di Arezzo, del commissariato di Montevarchi e della polizia stradale di Arezzo, Firenze e Pisa, si è concluso positivamente e senza pericoli per il personale impiegato.

La vettura tedesca con a bordo i malviventi ha anche abbattuto le barriere autostradali dei caselli di Arezzo e Firenze Sud, prima di essere fermata.

I quattro, tutti con precedenti specifici di furto, erano in possesso di preziosi che, da accertamenti successivi, sono risultati provento di un furto effettuato appena ieri a Montevarchi, nel Valdarno aretino. Per loro è scattata la denuncia per ricettazione ed il sequestro della refurtiva e della Bmw. Il conducente è stato anche denunciato perché senza patente e perché l’auto era sprovvista di copertura assicurativa.

Sono in corso ulteriori indagini poiché non è escluso che i quattro fermati possano essere autori di altri analoghi furti accaduti nella zona di Arezzo e del Valdarno. La Bmw sequestrata, infatti, è stata più volte vista e segnalata in occasione di furti avvenuti in Toscana.

Fonte: www.gonews.it

20131111-090854.jpg

You may also like

By