Iniziativa “Tutti uniti all’Arechi” per la prossima domenica. A Pisa, se non ora, quando?

PISA – Ieri pomeriggio gli spettatori presenti sui gradoni della vecchia e gloriosa Arena sono stati circa 3800. Un brusco calo nelle presenze, sia rispetto alle prime partite del girone d’andata, che agli anni passati, in particolare a quelli pre-Serie B. In un frangente così delicato ed importante sarebbe opportuno spingere la città a compattarsi intorno alla squadra.

di Marco Scialpi

Siamo giunti al momento topico della stagione, a parte le prime tre in cima alla classifica che stanno facendo un campionato a sè, la lotta per le restanti posizioni valide per i Play Off è quantomai aperta. Per non lasciare nulla di intentato, visto che ora comincia ad essere pesantissimo anche il singolo punto guadagnato, molte società stanno cercando di attingere risorse ed energie positive anche e soprattutto dal pubblico, cercando con varie iniziative di coinvolgere la città e di guadagnare quella marcia in più verso un finale di stagione infuocato.

Con questo spirito, è nata per ultima, ma solo in ordine di tempo, l’iniziativa “Tutti uniti all’Arechi”, da parte della Salernitana. Proprio il Pisa sarà ospite della squadra Campana nella prossima giornata di campionato, quindi sarà direttamente coinvolto in quella che si preannuncia una vera e propria bolgia.

Di seguito uno stralcio del comunicato della società granata: “A seguito delle tante richieste e sollecitazioni da parte della tifoseria organizzata l’U.S. Salernitana 1919 è lieta di annunciare che, in occasione della gara di campionato in programma Domenica 06 Aprile 2014 alle ore 15,00 presso lo Stadio Arechi di Salerno tra Salernitana e Pisa, il settore Distinti inferiori sarà riaperto. Al fine di avvicinare nuovi sostenitori al club dell’ippocampo, la Società invita inoltre al simbolico prezzo di € 3,00 gli iscritti delle Scuole Calcio e gli Studenti di tutti gli Istituti Scolastici (scuole elementari, medie e superiori) della provincia di Salerno ad assistere all’ importante gara dei granata.”

Fonte: www.salernonotizie.it

A Pisa purtroppo, non abbiamo ancora potuto assistere a trovate di questo genere, obiettivamente si è fatto sino ad ora ben poco per cercare di avvicinare al mondo nerazzurro, chi magari è un potenziale tifoso, e quindi un possibile cliente di tutti i servizi legati allo stadio e al merchandising.

Prezzi popolari, sconto cumulativo su più biglietti, riduzione magari per le donne, o mille altre iniziative, non potrebbero altro che far bene alla squadra. L’abbiamo visto l’anno scorso in occasione del match di ritorno con il Benevento ed ai Play Off, quanto uno stadio pieno e ruggente, possa spingere i giocatori a gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Manca una sola partita in casa, prima degli spareggi, che sembrano praticamene acquisiti, all’Arena sarà di scena il Lecce, probabilmente ancora in lotta per il primo posto. Quindi si tratterà senza dubbio di una partita di cartello, con una degna tifoseria ospite davanti.

Il Pisa ha bisogno della sua gente, perchè è prima di tutto un bene ed una espressione della città, prima che un’azienda. L’auspicio è che quindi, si cerchi di fare qualcosa per cercare di compattare il più possibile un ambiente che pare in disgregazione.

Probabilmente sarebbe opportuno che si agisse per spingere, ancora con più forza, i tifosi a gremire tutti i settori del nostro vecchio ma glorioso stadio, alla ricerca di punti che possono risultare decisivi. Ricordiamoci che lo scorso anno, appena per una sola lunghezza, non siamo arrivati appaiati al Latina, con il quale saremmo stati in vantaggio negli scontri diretti, con tutti i benefici del caso, avendo potuto anche partire in una posizione di favore nel doppio confronto.

Lo spettacolo della Curva Nord (foto pisanews.net)
Lo spettacolo della Curva Nord (foto pisanews.net)
By