Il punto di Luca Guiducci: “Giorno perfetto, cinquina servita”

PISA – In una calda e soleggiata giornata tipicamente primaverile il Pisa trova la partita perfetta. Vittoria rotonda per 5 a 0 che arriva dopo una settimana turbolenta per i colori neroazzurri con l’allontanamento diin Francesco Cozza e l’arrivo di Mister Leonardo Menichini.

Nuovo tecnico che, come annunciato nella conferenza stampa di martedi’, predilige il gioco “semplice” senza troppi artefizzi; un gioco dove si arriva spesso all’uno contro uno. Cosi’ difatto e’ stato. Il Pisa manovra molto bene in tutti i reparti e troviamo un Mannini finalmente nel suo ruolo piu’ consono sulla fascia appena dietro il tridente offensivo composto da Arma, Napoli e Giovinco. A centrocampo parte dalla panchina Mingazzini ancora acciaccato, ed e’ subito dentro Cia, insieme a Sampietro. Confermata la difesa con Rozzio e Goldaniga centrali con Pellegrini e Sabato sulle corsie laterali. Inizio della partita e il Pisa costringe da subito il Prato nella propria meta’ campo, subito pericoloso dopo pochi minuti e fa le prove generali per il primo goal che arriva dal dischetto dopo un fallo di mano. Batte Arma (16′) spiazzando Gabrieli. Passano dieci minuti ed e’ Rozzio che sfrutta una punizione di Giovinco battendo con successo a rete. Subito dopo ribaltamento di fronte con un fallo di ultimo uomo provocato da Goldaniga. Arbitro indulgente che grazia il difensore pisano ammonendolo soltanto, ma fischiando rigore. Massima punizione che Provedel neutralizza. Splendida oggi anche la prova di questo giovane ma promettente.

Difatto questa e’ l’ultima azione del Prato che schiacciato dal Pisa soccombe. Inizia il secondo tempo e al 49 ‘e’ come se si interrompesse l’incantesimo che colpiva Giuseppe Giovinco, che riesce dopo a ribattere vittoriosamente a rete una palla battuta da Arma e che aveva impattato nel palo. La sua corsa sotto la curva e il suo urlo liberatorio e’ quanto di piu’ eloquente possibile per raccontare la soddisfazione del giocatore piemontese. Al 57′ intanto e’ di nuovo penelaty, con Arma trattenuto in area e successivo rigore trasformato. Doppietta per l’attaccante marocchino. Doppietta anche per il rigenerato Giovinco che al 66′ batte il portiere pratese dopo che inizialmente aveva respinto un tiro sempre del numero dieci pisano. Cinque a zero finale e grande soddisfazione tra i giocatori e tra i tifosi che oggi (a dire la verita’ non molti) assiepavano i vecchi gradoni dell’Arena Garibaldi.

Unica nota spiacevole in una giornata calcisticamente perfetta l’aspra contestazione di una parte dei tifosi, rivolta al presidente Battini, che in occasione di ogni singolo goal del Pisa invitavano il patron nero-azzurro a farsi da parte. Questo ricordiamolo, nella settimana in cui sono stati arrestati due tra i presidenti di passate gestioni del Pisa e durante e dopo una vittoria che rilancia il Pisa alla grande nello sprint finale in attesa di disputare i play off. Con la vittoria odierna e con la sconfitta de L’Aquila il Pisa difatto riaggancia la squadra umbra. E’ evidente che a noi pisani anche nella giornata piu’ serena dobbiamo prendercela con qualcosa o qualcuno. L’importante di oggi altresi’ sta nel cavalcare l’entusiasmo che solo una partita vinta nettamente puo’ dare per affontare le prossime partite a cominciare da domenica prossima ancora e tutti insieme per credere in un sogno.

20140330-201837.jpg

By