Il “Mapei Stadium”, il tempio nel deserto per la Reggiana è un fortino (quasi) inviolabile

PISA – Il Piaa si gioca questa sera le sue ultime chances di entrare nei play-off al “Mapei Stadium” riconosciuto come la casa del Sassuolo nelle gare interne della massima serie, dal 1995 ha sostituito il vecchio e storico “Mirabello”.

reggiana

Forse non è mai entrato nel cuore dei tifosi reggiani come il vecchio stadio, ma in questa stagione la squadra di mister Colombo ha costruito il suo terzo posto proprio fra le mura amiche totalizzando 34 dei 55 punti in classifica. Una sola sconfitta per i granata, contro l’Ascoli, poi solo vittorie (dieci) e quattro pareggi.

Questa sera, così come contro il Teramo la Reggiana avrà il supporto di un pubblico numeroso (la società ha chiesto diecimila tifosi, con gli abruzzesi erano seimila) al suo fianco. Vincendo la squadra di Colombo darebbe una “spallata” definitiva al Pisa estromettendolo dalla zona play-off. Ai nerazzurri il compito di firmare l’impresa e annullare quello che sembra al momento un grosso match-Point per i granata.

By