Il doppio ex. Andrea Sbraga a Pisanews: “Una gara importante in chiave salvezza per i nerazzurri. Salernitana pericolosa nelle ripartenze “

PISA – I ragazzi di mister Rino Gattuso si stanno preparando al meglio per affrontare una gara importante in chiave salvezza, come quella di sabato prossimo fra le mura amiche contro la Salernitana, dove sarà fondamentale “ingranare la quinta” per conquistare i 3 punti in classifica, che potrebbero permettere ai nerazzurri di togliersi dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Di questo ne abbiamo parlato con un doppio ex di entrambe le squadre: si tratta di Andrea Sbraga, romano, classe 1992, difensore di scuola Lazio, al Pisa nel campionato di serie C 2012/13, dove disputò 25 partite, approdando l’anno successivo a Salerno, dove militò per soli 6 mesi, collezionando otto presenze in maglia granata.

di Maurizio Ficeli

Da due anni gioca nel Padova in Lega Pro, dove ha trovato, come compagni di squadra,alcuni ex nerazzurri di annate diverse come Luca Berardocco, Matteo Mandorlini e Giacomo Bindi.

D. Ciao Andrea, grazie per aver accettato l’invito di Pisanews : come sta andando il tuo campionato con i colori del Padova?

R. “Sta andando bene, siamo a sei punti dalla prima in classifica che è il Venezia. Sicuramente non sarà facile arrivare primi, ma noi ci proveremo, in quanto abbiamo lo scontro diretto contro la squadra veneziana, che,tra l’altro da queste parti è un derby, proprio fra le mura amiche e poi ci sono ancora sette partite da giocare e tutto può succedere

D. Padova che ha nelle sue fila,oltre a te,altri 3 ex nerazzurri come Berardocco, Bindi e Mandorlini, parlate ogni tanto del Pisa?

R. “Sì,ogni tanto capita di parlarne, più che altro con Giacomo Bindi, che è il protagonista più recente del Pisa promosso in B dopo la vittoria dei playoff con il Foggia. Poi ho seguito le travagliate vicende estive che hanno portato ,infine, al cambio della proprietà“.

D. Hai seguito anche alcune partite dei nerazzurri, fra cui l’ultima disputata al “Bentegodi “di Verona?

R. “Certo, ogni tanto seguo il Pisa, anche perché li ci gioca Massimiliano Gatto, fratello di Leonardo Gatto , mio grande amico, poi li c’è anche un altro mio grande amico che è Luca Crescenzi. Comunque la squadra c’è e crede nella salvezza ed anche a Verona lo si è visto benissimo,peccato per questa penalizzazione e per dei punti persi in alcune gare

D. Sei un ex della Salernitana :che ricordi hai della tua militanza con la maglia granata?

R. “A Salerno sono stato poco,solo 6 mesi e fu un’annata difficile dove ci furono ben 3 cambi di allenatori. Diciamo che non è stata una esperienza intensa come quella vissuta a Pisa

D. E sabato prossimo, all’Arena Anconetani, si affrontano Pisa e Salernitana, che partita prevedi?

R. “Sicuramente sarà una gara che per il Pisa può significare tanto in chiave salvezza, perchè, al di là di possibili penalizzazioni per Avellino e Latina, è chiaro che pareggiare soltanto non basta più, quindi i nerazzurri devono decisamente puntare alla vittoria, però, dall’altra parte,avranno di fronte una Salernitana,che vorrà continuare la serie dei risultati positivi acquisiti finora, per mantenersi in una tranquilla posizione di classifica”

D. Quali è il tuo pronostico su questa gara?

R. “Nessun pronostico, dico solo che il Pisa, giocando in casa, farà sicuramente valere il fattore campo, con il pubblico caloroso che ha, mentre la Salernitana, specialmente in trasferta, è molto pericolosa nelle ripartenze, quindi i nerazzurri dovranno farci molta attenzione“.

By