Il Comune di Pisa festeggia i giovani pisani che compiono 18 anni

PISA – L’amministrazione comunale di Pisa ha organizzato per sabato 30 novembre presso la Sala ex Merci della Camera di Commercio la festa per tutti i giovani pisani che hanno compiuto o stanno per compiere 18 anni nel corso del 2019.

Una specie di “battesimo civico” per festeggiare uno dei traguardi più significativi e importanti della vita, quello in cui si diventa cittadini, responsabili e partecipi della vita civile, sociale e politica della nazione, consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri. Per l’occasione ogni festeggiato riceverà una copia della costituzione della Repubblica Italiana, la bandiera tricolore e un ricordo della giornata.

La festa di sabato, che si terrà a partire dalle ore 16.30 presso la Sala ex Merci della Camera di Commercio in piazza Vittorio Emanuele, sarà introdotta dal benvenuto del vicesindaco Raffaella Bonsangue e dai saluti istituzionalidel prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo e del questore di Pisa Paolo Rossi. Seguirà l’intervento del professore ordinario di Diritto costituzionale dell’Università di Pisa Andrea Pertici dal titolo“Cos’è il Comune”. Parteciperà alla giornata anche Federico Giordani, il padre di Leonardo (che avrebbe dovuto compiere 18 anni proprio nel mese di ottobre) scomparso a luglio in un drammatico incidente stradale, per ricordarlo e sensibilizzare i ragazzi al tema della sicurezza stradale. Gli interventi saranno moderati dal giornalista Cristiano Marcacci, capo area de Il Tirreno di Pisa e Pontedera.  Dopo la consegna della costituzione e della bandiera la festa proseguirà con un brindisi finale, accompagnato da musica per festeggiare tutti insieme.

Un momento della conferenza stampa In Comune

“Si tratta di un’iniziativa che nasce nel contesto di voler dare un significato concreto alla delega rilasciatami per le politiche giovanili da tradurre in un momento, vale a dire il compimento dei 18 anni, che comporta l’entrata dei giovani nella maturità con la conseguente assunzione di diritti e doveri, ed è in questa ottica che abbiamo ritenuto di istituire questo evento per cercare di dare ai ragazzi una coscienza civica e di appartenenza ad una società fondata sui valori etici e morali per poter divenire cittadini responsabili. In questa giornata abbiamo chiesto alla Polizia di Stato di contribuire alla stessa per richiamare i ragazzi alla sensibilità su di una tale tematica, offrendo poi un aperitivo analcolico quale messaggio di bere consapevolmente, con la speranza che dei 700 giovani che in questo anno hanno compiuto i 18 anni possa il maggior numero possibile essere presente”, dice la Vicesindaco Raffaella Bonsangue.

“La Polizia di Stato fa molta attività – afferma il commissario della Polizia Sandra Orsini – formativa presso le Scuole al fine di creare futuri cittadini consapevoli e responsabili, ragion per cui non possiamo che essere dalla parte del Comune per questa interessantissima iniziativa”.

“Si tratta di un’iniziativa che il Provveditore Prof. Tizzanini segue con attenzione – afferma la Prof. Valeria Raglianti – in quanto si inserisce in un percorso che già abbiamo istituito nel corso dell’anno scolastico per sensibilizzare gli studenti su quelli che sono i valori fondamentali della nostra Costituzione”.

La vicesindaco Raffaella Bonsangue conclude con una nota triste: “Voglio solo aggiungere che purtroppo non potrà essere presente a questa iniziativa uno dei 18enni, vale a dire Leonardo Giordani, perito ad agosto in un incidente stradale, ma i genitori Federico e Stefania mi hanno contattato per farmi sapere che gradiranno essere ugualmente presenti in memoria del figlio, richiesta che ho logicamente accolto con orgoglio ed un pizzico di commozione”

By