I Campioni del Mondo di Fioretto si sfidano a Pisa nella Coppa Europa di Scherma al Palazzetto dello Sport

PISA – Con la pettorina della Guardia di Finanza (Fiamme Gialle) ci saranno Valerio Aspromonte e Giorgio Avola, tutti e due medaglia d’oro a squadre alle ultime olimpiadi di Londra e attuali numero sette e dodici nel ranking mondiale, oltre al pisano Simone Vanni, punta di diamante della Polizia di Stato (Fiamme Oro) e oro olimpico a squadra ad Atene.

E poi i russi del Cska di Mosca che schierano un quartetto composto quasi esclusivamente da nazionali e guidato da Aleksey Khovanski e Artem Sedov, rispettivamente diciassettesimo e ventiduesimo al mondo e il francese Guyart, “mostro sacro” del fioretto mondiale (oro individuale ad Atene 2004 e a squadre a Sidney 2000) che guiderà i parigini del Legarder

simone vanni

Simone Vanni sarà uno dei protagonisti della Coppa Europa di Fioretto (foto tratta da poliziadistato.it)

Il meglio del fioretto europeo si dà appuntamento a Pisa: sarà ancora una volta il Palazzetto dello Sport, infatti, lunedì 17 marzo a ospitare la «Coppa Europa» di fioretto, una vera e propria «Champions League» della specialità, dato che possono parteciparvi le squadre campioni e vicecampioni nazionali oltre alla formazione detentrice del trofeo (quest’anno il Cska di Mosca) e ad un altro club che può essere invitato dalla società organizzatrice della manifestazione. Ossia l’Us Pisascherma che, inevitabilmente, ha pensato alle Fiamme Oro del pisano Simone Vanni. Nove in tutto le compagini ai «blocchi di partenza»: oltre a quelle citate ci sono anche i russi del San Pietroburgo e bielorussi del Belarusia, possibili outsider, e poi gli spagnoli del Cardenal Cisneros, gli inglesi del Club “Salle Boston” e il club campione d’Israele il cui nominativo sarà fornito nei prossimi giorni.

Soddisfatto l’Assessore comunale allo Sport Salvatore Sanzo che, da campione assoluto del fioretto, la Coppa Europa l’ha anche vinta per ben tre volte (nel 2001 e nel 2003 a Parigi e nel 2004 a Lione) indossando la casacca del Centro Sportivo dei Carabinieri: «Ma più che per i ricordi, comunque sempre piacevoli, che mi legano anche a questa competizione sono contento soprattutto perché ancora una volta dunque Pisa si conferma al vertice della scherma continentale non solo per prestazioni degli atleti che si sono formati sulle pedane della nostra città, ma anche per capacità organizzativa dato che la Coppa Europa è davvero una delle manifestazioni più importanti a livello europeo e riuscire ad organizzarla per sette anni nel nostro Palasport è cosa, non solo che dà lustro alla città, ma anche che racconta della grande capacità ed esperienza dell’Us Pisascherma che anche quest’anno ha curato tutta l’organizzazione e a cui abbiamo dato tutta la nostra collaborazione» ha detto aprendo la conferenza stampa di presentazione a cui sono intervenuti anche il consigliere federale della Fis (Federazione Italiana Scherma), il pisano e asso delle Fiamme Oro Simone Vanni e il presidente dell’Us Pisascherma Armando Magagna. Che, invece, ha giustamente rivendicato «la soddisfazione di aver portato a Pisa una manifestazione così importante, un fiore all’occhiello che dà lustro a tutta la città sportiva e che siam ben felici di esser riusciti ad organizzare anche quest’anno». Per tutti gli appassionati il sipario si alzerà lunedi alle 9.30 con i gironi eliminatori e si andrà avanti per quasi tutto il pomeriggio, fino alla finalissima prevista per le 17. L’ingresso è gratuito.

By