Hockey: i cussini battono Rovigo e conquistano il quarto posto in A2

PISA – Primo match casalingo nel girone di ritorno per i cussini che dimostrano di aver cambiato ritmo e mentalità in questa seconda parte di campionato, ottenendo I tre punti con una prestazione solida e convincente.

PRIMO TEMPO – Fin dal fischio d’inizio i gialloblù mostrano le proprie intenzioni con decisione, tenendo controllo di palla e partita, macinando gioco e penetrando in area avversaria svariate volte, riuscendo ad ottenere diversi corner corti. Sarà tuttavia una grave nota dolente per la squadra di Miccoli la scarsa percentuale in realizzazione dei penalty corners, che in totale, nell’arco della partita, tirerà ben 8 corti riuscendone a segnare uno solo. I veneti entrano nella ventidue avversaria un paio di volte, tirando due corti, gli unici della loro partita, che anche loro non riescono a trasformare. La prima frazione di gioco si chiude così sullo 0-0.

SECONDO TEMPO- La seconda metà partita è assoluto dominio del Cus. I pisani infatti dettano i tempi della gara, entrano in area avversaria, continuano a prendere, ma non a trasformare, corner corti: non riescono a fare gol. Così, con lo scorrere del tempo, si inizia a temere la beffa, magari in seguito agli sviluppi di un fortunoso contropiede. A scansare ogni dubbio ci pensa la forte difesa pisana che prima impedisce agli attaccanti avversari di giocare anche le poche palle toccate, fondamentali Bianco e Colella a tale proposito, e poi, con Araoz su corto, porta, finalmente, in vantaggio i gialloblù, dieci minuti prima del termine dell’incontro. I toscani poi veleggiano in scioltezza verso il fischio finale, convinti di aver sfoderato una prestazione da squadra, forse, un po’ più matura.

COMMENTO – La salvezza è certo un obiettivo ancora tutto da raggiungere, ma è di conforto la decisione messa in campo dai ragazzi di Miccoli che mai, nell’arco del match, hanno dato l’impressione di perdere le redini dell’incontro. Tra un po’ i cussini dovranno giocarsi gli scontri salvezza in trasferta, ma prima ci sono due avversarie ostiche a cui riservare lo stesso trattamento rifilato al Rovigo.

Cus Pisa – Hc Rovigo Vea 1-0
Cus Pisa: Puglisi (P), Giorgi (P), Araoz, Bianco, Colella, Simpson, Brisken, Pedreschi, Ferrini, Muzzupappa, Zoppi. Entrati: Belli (P), Biancaniello, Gazzola, Ciancarini, Albano.

By