Hockey Femminile. Pisa a caccia del suo terzo scudetto

PISA – C’è un solo sport a Pisa che fino ad oggi è riuscito a guadagnare uno scudetto nella massima categoria, e lo ha fatto in ben due occasioni, nel 2014 e nel 2016. È quello delle atlete del Cus Pisa Hockey, che questo fine settimana dovranno difendere il massimo titolo italiano nella specialità indoor.

Da venerdì 24 a domenica 26 febbraio la città di Pisa ospita infatti le finali della Hockey Indoor League femminile, che assegna il 46esimo titolo di campione d’Italia. La squadra da battere è proprio quella di casa, il Cus di Nicola Giorgi, che l’anno scorso in finale ha superato le campionesse uscenti della Lorenzoni. Si trattò di una gara emozionante, terminata 3-2 per le pisane, che pure avevano chiuso il primo tempo in svantaggio di un goal. Avversarie di sempre (medaglia d’argento in entrambe le finali vinte dal Cus Pisa e comunque forti di ben sette scudetti in dieci anni), le atlete della Lorenzoni hanno chiuso al terzo posto nel proprio girone, guadagnando poi la finale pisana nello spareggio con l’Argentia. Le nostre gialloblu hanno invece chiuso il girone B al primo posto con 18 punti sui 18 disponibili, e sono appena rientrate da Cascais in Portogallo, dove hanno conquistato il secondo posto nella Champions europea. La formula di quest’anno vede la partecipazione di otto squadre, divise in due gironi da quattro. Venerdì (a partire dalle 12.20 presso gli impianti del Cus di via Chiarugi) si svolgeranno le gare valevoli per la fase a gironi, che si completeranno nella mattinata di sabato. Nel pomeriggio del 25 febbraio si svolgeranno prima le gare incrociate tra le ultime due classificate di entrambi i gironi, poi le due semifinali (anche in questo caso incrociate) che chiuderanno la giornata oltre le ore 21. Le due perdenti si sfideranno quindi domenica 26 alle 11.30 per il bronzo, mentre le vincenti accederanno alla finalissima per l’assegnazione del titolo di campione d’Italia, in calendario subito dopo, alle 12.45. L’ingresso a tutte le partite è libero e gratuito.

By