I giovani campioni dello sport si raccontano a “Il Tirreno”

PISA – Presentata questa mattina, venerdì 24 Marzo agli Organi di informazione, presso la Sede della Confcommercio di Pisa, l’iniziativa promossa dal riferito Ente, dal giornale “Il Tirreno” e dall’Assessorato allo Sport del Comune di Pisa, che ha quale finalità il raccogliere interviste da piccoli campioni dello sport della nostra Provincia, al di sotto dei 16 anni, le quali saranno riportate a cadenza bisettimanale – ogni mercoledì e sabato – sul quotidiano di riferimento della zona costiera.

di Giovanni Manenti
Su come sia nata questa idea, lo illustra Cristiano Marcacci, Capo Servizio de “Il Tirreno” di Pisa, il quale riferisce  “in questi ultimi mesi abbiamo notato in città, soprattutto grazie al Pisa Calcio, ed in particolare alla nuova proprietà, si sia venuta a ricreare una passione sportiva sana ed autentica che, partendo dal basso, ha consentito di rilanciare lo sport giovanile e, pertanto, andiamo a caccia dei giovani talenti delle varie discipline sportive, e dalla prossima settimana sulle pagine de “Il Tirreno” comincerà ad uscire un tagliando con cui si potranno votare i campioncini che avranno raccontato la loro esperienza nel corso della rassegna sul nostro giornale, ma questo tagliando servirà anche alle Associazioni Sportive del Territorio per segnalarci le loro promesse nelle varie discipline sportive affinché noi si possa contattarli ed intervistarli per poi farli conoscere ai nostri lettori, in una iniziativa che si inquadra in un modo nuovo di fare giornalismo, unitamente alle altre già in essere, quali “Il Caffè Tirreno” ed “Orizzonti del Tirreno”, con cui il nostro giornale vuole relazionarsi con le realtà cittadine“. “Purtroppo o per fortuna, credo che questo sia il motto giusto“, conclude Marcacci, “il calcio a Pisa ha contribuito in modo determinante a rigenerare il tessuto sportivo cittadino ed è su quello che noi ci vogliamo concentrare, dando però nel contempo spazio a tutte quelle discipline sportive, tra virgolette, però erroneamente, definite “minori”, che magari tanto spazio sui quotidiani non hanno“.
E quale sia lo spirito con cui ha aderito all’iniziativa Confcommercio, lo spiega il Direttore della Sede di Pisa, Federico Pieragnoli, il quale precisa come …. “ciò dipenda dalla nostra volontà collaborativa, noi come Ente siamo molto vicini all’imprenditoria cittadina, ma soprattutto alla vivibilità di Pisa, anche attraverso l’imprenditoria e quando veniamo chiamati ed il tema trattato sono i ragazzi ed i bambini, cerchiamo sempre di rispondere, in questo caso è stata ideata un’iniziativa molto carina e sicuramente faremo la nostra parte“. “Quando sii parla di sport“, termina Pieragnoli, “per noi lo stesso ricopre un ruolo fondamentale, anche perché abbiamo all’interno il nostro sindacato degli sportivi che si chiama Confsport, ma soprattutto affinché il turismo diventi veramente un veicolo importante anche attraverso la vivibilità dello sport, e per noi oggi fare attività sportiva è una priorità per i ragazzi e le loro famiglie, e quindi come classe imprenditoriale abbiamo il dovere di incentivarla“.
 
Ovviamente soddisfatto dell’idea, e non poteva essere diversamente, dato il suo passato di atleta ai massimi vertici internazionali, è l’Assessore allo Sport del Comune di Pisa, Salvatore Sanzo, il quale evidenzia come ….”è chiaro che i veri protagonisti dell’iniziativa saranno i ragazzi che meritano di essere valorizzati, ma ciò nondimeno mi permetto di fare i complimenti ad “Il Tirreno” ed alla Confcommercio per un’idea da inquadrare quale ideale prosecuzione delle manifestazioni svolte l’anno scorso nell’ambito di “Pisa Città Europea dello Sport” e che permette di dare risalto a discipline sportive che non mi piace definire “minori”, preferisco usare il termine “meno conosciute”, anche per dare il giusto riconoscimento a tutti coloro che prestano volontariamente la loro opera all’interno delle varie Società per aiutare i nostri figli a crescere facendo attività sportiva“.
Un particolare risalto giunge, invece, da parte del Presidente di ConfSport, Giacomo Bettoni, in merito …..”alla necessità di supportare le varie Associazioni e Società Sportive nella loro attività, le cui difficoltà sono sempre maggiori ed i Dirigenti ricoprono una veste di imprenditori a tutti gli effetti, mentre nello specifico, l’iniziativa che stiamo illustrando deve essere inquadrata come formativa dello spirito di gruppo dei ragazzi, da cui può eccellere il singolo, per il quale vedersi menzionato può essere uno stimolo a migliorarsi e, per i suoi amici, un importante veicolo per la promozione dello Sport“. 
 
E’ stata, infine, anche l’occasione per presentarsi, e farne dunque la relativa conoscenza, per il nuovo Direttore de “Il Tirreno”, Luigi Vicinanza, il quale ha così commentato a conclusione della presentazione … “il “Tirreno” compie quest’anno 140 anni e ne siamo legittimamente orgogliosi, rappresenta il quotidiano di punta della fascia costiera ed il nostro sforzo è quello di aprirsi sempre più alla cittadinanza, in quanto un giornale non è solo un contenitore di notizie, ma anche una bandiera della città, per cui cercheremo di promuovere il più possibile incontri e convegni su varie tematiche che coinvolgano i cittadini, al fine di creare appuntamenti di discussione e di confronto in un’ottica costruttiva“.
 
Un’iniziativa, pertanto, senz’altro valida, volta alla fascia di età più giovane, da promuovere e pubblicizzare il più possibile affinché abbia l’auspicato successo e per la quale è previsto, orientativamente prima dell’inizio dell’estate, una Festa al Palazzetto dello Sport dedicata principalmente alla premiazione degli “aspiranti campioni”, le cui imprese sono state raccontale ai lettori attraverso “il Tirreno” e che avranno ricevuto il consenso attraverso la votazione espressa con i tagliandi pubblicati sul citato quotidiano.
By