I giocatori del Pisa 1909 con gli studenti delle Toniolo contro il degrado cittadino. Le parole di capitan Mannini

PISA – Un altra iniziativa per il sociale ha visto protagonista il Pisa 1909 in un “Un giorno per la nostra città”.

di Giovanni Manenti

Guarda il video sulla pagina Facebook di Pisanews

I giocatori nerazzurri assieme alla Polizia Municipale e l’Avr, hanno incontrato gli studenti della Scuola Media “Toniolo” in un’ottica di lotta al degrado per rendere la città più pulita, come l’educazione Civica dovrebbe prevedere.

Hanno fatto parte della delegazione del Pisa 1909 Daniele Mannini, Andrea Lazzari, Dario Del Fabro, Federico Angiulli, Diego Peralta, Andrea Crescenzi e Max Gatto, che e’ partita dall’Arena Garibaldi passando per via San Ranieri no il percorso si è concluso  in Piazza dei Cavalieri.

“Ringrazio il Pisa 1909 – ha detto l’assessore allo Sport Salvatore Sanzo – della disponibilità all’iniziativa per lanciare un messaggio molto importante dal punto di vista dell’educazione civica, in collaborazione con la Polizia Municipale e l’Avr che quotidianamente si impegnano per tenere la città pulita”.

Parola al capitano nerazzurro Daniele Mannini: “Un iniziativa importante, di sensibilizzazione, noi siamo disponibili perché abbiamo una responsabilità verso la città, abbiamo un ruolo sociale e dobbiamo essere i primi a dare l’esempio. È importante con la nuova società investire nel settore giovanile per poter mettere le basi per il futuro, così come è importante la partecipazione al Torneo di Viareggio cui purtroppo non ho mai avuto l’occasione di giocare”.

“Con la campagna di rafforzamento invernale, abbiamo migliorato la rosa in tutti i settori, ora però sarà il campo a dare le risposte, ben sapendo che sarà una lotta “punto a punto” sino all’ultima giornata, data anche la penalizzazione che dovremo scontare”.

“Sappiamo – continua Mannini – che essere sportivi è un impegno anche da un punto di vista sociale, poiché siamo visti come punti di riferimento per i più piccoli, non è facile, ma dobbiamo rispettare i regolamenti ed i comportamenti. Per emergere nel calcio come in qualsiasi altro sport occorre tanto sacrificio, fortuna e soprattutto non arrendersi mai nelle difficoltà”.

By