Francesco Cozza: “Rispetto per l’Ascoli, ma noi andiamo per vincere”

PISA – Nell’antivigilia della gara contro l’Ascoli, mister Ciccio Cozza ha incontrato i giornalisti presso la sala stampa dell’Arena Romeo Anconetani.

di Marco Scialpi

Il tecnico nerazzurro è parso sereno in vista della sfida del “Del Duca”: “Gli umori dei ragazzi sono positivi. Rispetto alle altre settimane potrò disporre di tutti, ad eccezione di Crescenzi e Favasuli, la squadra che si presenterà a questo impegno sarà quasi al completo. I ragazzi hanno lavorato bene e sono in ottime condizioni. Ad Ascoli dovremo dare l’anima, questo è l’obiettivo del Pisa. Giocheremo sempre per vincere. E’ così che si può andare lontano. Se si mantiene questo spirito possiamo giocarcela con chiunque”.

Cozza parla anche della difficoltà della trasferta in terra marchigiana: “Il pericolo maggiore di questa gara sarà il sottovalutare l’avversario. La compagine che andiamo ad affrontare è una squadra ferita nell’orgoglio dalle vicissitudini passate in questi mesi, dovremo essere bravi a non fargli prendere coraggio. Ad Ascoli ci sarà una buona cornice e questo potrà stimolare loro ma anche noi. Con la nostra voglia di fare bene potremo superare l’ostacolo. Tutto dipende da noi. Se giocheremo da Pisa non avremo problemi, altrimenti sarà tutto più difficile”.

Il tecnico nerazzurro al “Del Duca” non siederà in panchina: “La presenza dell’allenatore in panchina è importante per giocatori in campo, ma io ho una squadra di ragazzi intelligenti che sapranno fare bene anche con mister Innocenti”.

Ad Ascoli sarà una gara diversa rispetto a quella con il Gubbio: “L’Ascoli a differenza degli umbri avrà un atteggiamento propositivo e vorrà fare la partita, quindi anche noi avremo più spazi a disposizione e dovremo essere bravi a sfruttarli”.

Capitolo modulo. Ad Ascoli sarà confermata la squadra che ha sconfitto il Gubbio: “Abbiamo trovato un ossatura, in questo assetto ci sono quattro posti che girano e sette occupati da chi in questo momento sta facendo bene. Se qualcuno però attraverso il lavoro settimanale dimostra di stare meglio degli altri, c’è la possibilità anche di cambiare anche chi è considerato un titolare fisso. Giovinco sta bene e potrebbe avvicinarsi il suo momento. Con questo modulo abbiamo trovato stabilita e sto impiegando i giocatori al posto giusto, secondo le loro caratteristiche, in modo da farli rendere al massimo”.

20140307-134334.jpg

You may also like

By