Federico Pieragnoli, direttore di ConfCommercio: “Sulla nuova ludoteca qualcuno ha chiesto e ottenuto di non coinvolgerci”

PISA – “Consideriamo del tutto fuori luogo l’intervento del segretario generale della Camera di Commercio di Pisa, in merito alla vicenda della nuova ludoteca.

La dott.ssa Martelli si mostra colpita dalle nostre annotazioni, ma non ha risposto al punto centrale della questione che abbiamo sollevato. La Camera di Commercio di Pisa, in qualità di ente finanziatore della ludoteca, avrebbe dovuto monitare le fasi succcessive all’assegnazione del bando, chiedendo al soggetto vincitore, di coinvolgere anche ConfcommercioPisa, in qualità di associazione maggiormente rappresentativa del territorio. Poichè questo non è stato fatto, ci chiediamo il perchè, sollevando il sospetto che magari, qualcuno abbia chiesto espressamente di non coinvolgerci. Questo è il punto cruciale della vicenda, visto che nessuno di noi ha mai dichiarato che l’idea portata in Consiglio, alla presenza dell’allora presidente Alessandro Carrozza, non fosse accolta con entusiamo, come nessuno di noi ha mai dichiarato che la Giunta non avesse emanato il bando necessario per selezionare il gestore.

Quanto all’intitolazione della ludoteca al nostro presidente Alessandro Carrozza, vista l’esclusione di Confcommercio, avendo avuto modo di conoscerlo molto da vicino, penso che non solo non sarebbe stato contento, ma addirittura avrebbe provato un grande fastidio di fronte a questo atteggiamento ipocrita”.

20140305-171828.jpg

By