Fabrizio Lucchesi: “Ho dato la disponibilità a rimanere anche per il prossimo anno”. Il Dg nerazzurro parla anche dei contratti in scadenza

PISA – A S. Piero a Grado era presente anche il Dg Fabrizio Lucchesi dopo la sconfitta patita ad Ascoli.

Ieri sera il Dg nerazzurro ha avuto un incontro con il presidente Battini: “Ho dato al presidente la mia disponibilità a rimanere a Pisa qualunque sia la categoria e l’ingaggio economico. Vorrei iniziare a pensare al domani partendo dall’oggi. Con il presidente ci siamo confrontati con momenti anche di tensione positiva e la proprietà è attenta a tutta la situazione”.

“Bisogna dire la verità, non ci sono segreti di stato, mi auguro che questa sconfitta non lasci strascichi e scorie sinceramente è stata una sconfitta accentuata perché noi non siamo una squadra fatta per vincere tutte le partite, ma dobbiamo cercare di non ripetere questa prestazione. Non siamo imbattibili, ma ci piacerebbe raggiungere il massimo degli obiettivi. Secondo me il Pisa può giocarsela se arriverà ai play-off in condizioni psico fisiche buone. Quelle squadre che hanno dieci volte il budget nostro sono giustificate a fare drammi per una sconfitta, ma non noi e speriamo davvero che non ci siano contraccolpi”.

“Riguardo ai rinnovi non è vero che non abbiamo parlato con Mingazzini e Sabato, sono stati fatti due incontri, ma il presidente adesso non se la sente di parlare di futuro, anche perché non sappiamo dove andremo a cascare, ma comunque posso dire che c’è tutta la stima da parte nostra per loro”.

Simpatico siparietto tra il presidente Battini e il Dg Luccchesi: “Pugliesi lo ritengo rinnovo facile, con Sabato avevo parlato la scorsa settimana, ma poi dopo la partita contro il Gubbio è sceso a casa. Riguardo a Favasuli, ha scelto di parlarne a fine campionato”

“Il Presidente sicuramente l’ha presa male per la sconfitta di Ascoli, in quanto fa tanti sacrifici e noi dobbiamo cercare d lavorare per ricompensarlo dell’impegno che ci mette. Stamani ha avuto un colloquio con me e con il mister. Un allenatore che su sette partite fa sei risultati utili non è in discussione. Gli abbiamo dato il massimo della fiducia, ci vuole equilibrio. Il nostro futuro lo ipotechiamo con l’oggi perché altrimenti se non facciamo così rischiamo di far diventare una tempesta ogni tirata di vento. Non siamo la corazzata che può vincere il campionato”.

IN COLLABORAZIONE CON SABRINA PATTI E MARCO PINI

20140311-154555.jpg

By