Fabio Cannavaro: “Kalinic è la nostra prima scelta. E’ un Pisa targato Gattuso”

PISA – Alla fine della gara tra Pisa e Tanjin è sceso in sala stampa Fabio Cannavaro allenatore della squadra cinese e grande amico di Rino Gattuso.

di Antonio Tognoli

“Volevo ringraziare Rino ed il Pisa – esordisce Cannavaro – per l’ospitalità e per la partita che ci hanno permesso di disputare, ai ragazzi servirà senz’altro. Il Pisa si vede che è una squadra plasmata da Rino: grande grinta e voglia di giocare a calcio. Non è semplice fare calcio nelle condizioni che ha vissuto il Pisa, per questo faccio i complimenti a Rino ed ai suoi giocatori”.

Cannavaro spiega l’ascesa del calcio cinese: “In Cina il calcio è meno scarso di quanto si vuole far credere. Tutti mi dicono che sono in Italia per il mercato, ma per adesso in Italia non ho ancora comprato nessuno, anche se ci ho provato”.

Cannavaro poi ammette: Kalinic è la nostra prima scelta, vediamo quello che il mercato proporrà fino al 28 febbraio. Posso confermare che ci interessa una prima punta. Witsel l’ho portato in Cina per dare esperienza al nostro gruppo, ho cercato di scegliere giocatori sotto i trenta anni”.

Si parla inevitabilmente di serie A: “Dipende tutto dalla Juventus, solo lei può perdere lo scudetto. Contro l’Inter ho visto una bella partita, e questo è importante, la Juve ha creato almeno sei palle gol”.

Cannavaro parla del rapporto con Gattuso: “Con Rino ci sentiamo per quello che riguarda il nostro nuovo lavoro per cui ci siamo rimessi in gioco. Di lui ammiro che crede tantissimo in quello che fa, come ha dimostrato a Pisa dove molti allenatori avrebbero salutato dopo una settimana”.

Un passo indietro ricordando il mondiale vinto a Berlino: “Ogni volta che riguardo le immagini mi emoziono, non lo posso negare”.

By