Ecco la Legge 45, contributi contro la crisi. Come fare domanda a Pisa

PISA – La legge 45 è un aiuto contro la crisi – Interventi di sostegno per le famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale.

soldi euro

È attivo anche per il 2015 il provvedimento della Regione Toscana che stanzia contributi destinati ai nuovi nati, (per loro e per gli adottati e i collocati in affidamento preadottivo sono previsti 700 euro), a famiglie con persona disabile a carico (€ 700) e famiglie numerose con almeno 4 figli a carico (€ 175 per ogni figlio).

La Regione Toscana ha modificato la legge. Cosa è cambiato dal 1° aprile

Il bonus bebe può essere richiesto solo per i bambini nati dal 1 gennaio 2015 al 31 marzo 2015. Chi ha maturato il diritto per nascite avvenute quindi dal 1 gennaio 2015 al 31 marzo 2015 ha comunque tempo di presentare la propria domanda fino al 31 gennaio 2016. La residenza in Toscana richiesta ai genitori è di almeno 5 anni (quindi almeno dal 1 gennaio 2010).

Contributi per famiglie con disabili a carico – Introdotto un limite di età per il disabile per il quale viene richiesto il contributo. Bisogna essere nati dopo il 31 dicembre 1950. Modificato anche il requisito della residenza che è stata abbassata a 24 mesi (non più cinque anni). Rimangono invariati tutti gli altri requisiti, tra i quali l’effettivo carico fiscale e l’handicap in situazione di gravità , riconosciuto ai sensi della legge 104/92.

Contributi per famiglie numerose – Modificato il requisito della residenza che è stata abbassata a 24 mesi (non più cinque anni).

Come fare domanda a Pisa. Per fare domanda, anche nel 2015 i cittadini di Pisa, Calci, Vicopisano e Fauglia si devono recare allo sportello della Società della Salute in via Saragat 24. Orari dal 3 febbraio: il martedì, dalle 14.30 alle 15.30, il giovedì dalle 8.30 alle 11.00. E’ attivo inoltre un numero di telefono dedicato, lo 050/954015, che risponde il lunedì e il mercoledì dalle 12.00 alle 13.00. I residenti degli altri Comuni dell’area pisana (Crespina-Lorenzana, Cascina, San Giuliano terme, Vecchiano) devono rivolgersi presso i loro Comuni di residenza.

Nel corso del 2014 alla Società della Salute dell’area pisana sono state accolte 563 domande (461 per il comune di Pisa, 35 Calci, 48 Vicopisano, 19 Fauglia). In particolare 310 per i nuovi nati, 145 per le famiglie numerose, 108 per le famiglie con disabili.

You may also like

By